FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders salviamo l’autodromo di Monza Re: salviamo l’autodromo di Monza

#76720
Fugzu
Membro

E’ il mio momento? :-) Posso parlare dal mio punto di vista botanico: con il 3% del volume di denaro che circola per un GP (e solo per quello, senza contare tutto il resto) si potrebbe ampliare il parco, rinnovare la flora che lo compone oppure trasformare un’area degradata adiacente o comunque prossima in un parco (Parco Nord è un esempio).

Invece si prendono per il naso le persone, gli ambientalisti creduloni, i verdi ottimisti e tutti i buonisti che brindano di gioia quando un mentecatto si presenta a Monza con una macchina mostruosa, obsoleta, assassina, per spostare gli alberi. L’ultima volta che l’hanno fatto ci ha riso dietro mezza Europa!

Hanno speso qualcosa come un milione e mezzo di vecchie lire, a pianta, quindici anni fa se non erro, per spostare dei Pioppi (piante di bassissimo valore perchè assai veloci nella cresita e poco longeve) quando con gli stessi soldi potevano abbattere piante di nessuna utilità per eseguire un rimboschimento con piante di maggior pregio boschivo (Querce, Frassini, Faggi; ecc.). Ma così funziona da noi, un po’ di fumo negli occhi, ti sposto le piante anzichè abbatterle, le porto in un deposito lontano dove potranno moririre lontano da occhi indiscreti, per la felicità dell’ignoranza.

L’autodromo nel parco dovrebbe essere obbligatorio perchè la capacità di assorbimento di Co2, benzene ed altri elementi che hanno le piante potrebbe evitare che i suddetti finiscano a giro, magari negli orti coltivati dai nonni o nei polmoni di chi abita sottovento.

E se un albero muore per i gas di scarico se ne piantano altri 10 il cui costo è ridicolo persino in confronto ad un metro quadro di asfalto da pista. Meditate gente… meditate..