• Questo topic ha 17 risposte, 10 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 16 anni fa da zivas.
Visualizzazione 17 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #45301
      Scal
      Partecipante

      Dunque, se il tempo non infierisce si può pensare ad un WE off nelle marche. Casa tiberi a Cerreto può ospitare oltre al sottoscritto e consorte 4 persone in due camere + 2 in branda di fortuna + 1 sul divano (non letto ma ci si dorme).

      Ad ora so di una certa intenzione di :

      Pablito

      Macello

      Fugzu ???? (dai che nemo)
      Per Blade devo sentire e capire come fare per il trasporto moto.

      La sera si può mangiare con carissimi Net non off Zivas e Valeria di ritorno dall’est e speriamo la Coccodrillo family.

      Il tutto condizionato dal tempo, ora come ora si potrebbe girare ad altitudini medie, con qualche tratto ca@@uto per il ghiaccio. Il tutto salvo tormente di neve dell’ultima ora.

      Chi può e vuole metta un mex qui sotto. Disorganizziamo!!

    • #72723
      Pablito
      Partecipante

      Pablito conferma l’intenzione (anche se debbo ancora sistemare la moto :((((( ). Oggi a Roma è una bella giornata……

    • #72724
      coccodrillo
      Partecipante

      Coccodrillo family presente!!!

    • #72726
      Tenente
      Membro

      i’m around the corner…

    • #72730
      Scal
      Partecipante

      Per Tenente … cena serale tutti insieme da qualche parte … abbiamo già una mezza idea.

    • #72731
      Tenente
      Membro

      prendo la macchina, date le condizioni meteo ….

    • #72732
      Fugzu
      Membro

      Ciao, devo verificare se ho il furgone disponibile (attualmente è a Salerno), per me andrebbe bene anche un albergo o pensione in zona, da infangare a cuor leggero post giro anzichè infartare la povera Angela portandole fango per casa. La voglia è tanta ma il clima incombe e purtroppo non promette benissimo… Oggi è martedì, vediamo giovedì che succede. Superlmaps

    • #72735
      BLADERUNNER
      Partecipante

      OUT KO DELAYED!!!

      Carissimo ED debbo gettare la spugna!
      1° ANNALISA minaccia di ” inchiappettarmi” se mi azzardo a tagliare la corda!

      2° Trasportare Morgana è un ” CASINO “

      3° Problemi con la Dialisi…

      4° Non sono proprio in forma….

      Aspettiamo giorni più favorevoli…SOB!

    • #72738
      Scal
      Partecipante

      Blade .. mi spiace, ma verranno tempi migliori.

      Fugzu per la casa non ci sono problemi tanto io la infangherei comunque. C’è poi un secondo bagno con doccia che rimette tutto a posto. L’agriturismo c’è ma lo useremo solo per una cena.

      Quell’agriturismo verrà comodo quando saremo in più e magari con le famiglie.

      Vai tranquillo. Per il mezzo di locomozione non saprei dirti, intanto potresti telefonare a Macello che voleva venire, magari combinate la tratta bologna cerreto e ritorno.

    • #72752
      coccodrillo
      Partecipante

      Blade se non fosse che non saprei come portare Morgana da Auronzo a Cerreto, ti avrei fatto la proposta oscena!

    • #72759
      Bierhoff
      Partecipante

      cocco, cocco … proposte oscene con blade … lui è sposato e tu pure … e tu hai anche una figlia … :)

    • #72778
      sicanos
      Membro

      Uffa, mi sarebbe piaciuto, mi sarei disorganizzato in proprio, non mi dispiaceva farmi un po di “”moto invernale serio (lo faccio tutti i giorni ma in città), ma sono impicciato in quei giorni. Pazienza, divertitevi ragazzi e “nun magnate troppo”;-)))

    • #72812
      Scal
      Partecipante

      Aggiornamento:

      Angie ed io saremo a cerreto d’esi dal 5 notte. Ad ora sono confermati:

      il 6 per Pranzo Pablito e Micia

      Il 7 (sabato prima mattinata Fugzu e Macello per il giro che non dovrebbe andare oltre le 15,30 16,00.

      Cena in nuovo agriturismo appena sopra Cerreto o altro da concordare, sperando nella presenza dei Coccodrilli, Zivas e Valerie e Tenente e signora.

      Chi si vuole aggregare è benvenuto sia in Off che per la compagnia serale.

      Ripartenza domanica secondo le proprie esigenze, io e Angie togliamo le tende appena pranzo contando di partire entro le 13,30.

    • #72872
      fable
      Membro

      giro di collaudo della bimba nuova… sono pronto per un incontro :)

    • #72908
      Tenente
      Membro

      epilogo:

      io e Silvia siamo arrivati a Cerreto d’Esi (o GerreDo d’Esi come qualche buontempone ha scritto nel cartello stradale) in serata, poi quella banda di mattacchioni fangosi ci hanno portato in un posto meraviglioso, dove la cucina era ottima, eccellente, mai però quanto la compagnia, ancora una volta confermo e sottoscrivo che siete semplicemente unici. Che belli i netraiders! Grazie per la bellissima serata a tutti. Ten&Silvia

    • #72926
      Fugzu
      Membro

      Che dire? Ci sarebbe davvero tanto da dire sullo spirito e l’amicizia che si rinnovano ad ogni incontro, che siano giorni o mesi che si non si parla, si ritrovano la sincerità ed il piacere di stare insieme. Lascio a Scal l’onore del racconto, intanto giardatevi questa foto: http://www.basenji.it/images/cerreto1.jpg le alre le trovate infondo alla pagina http://www.basenji.it/beta_rr_450.htm . Lamps

    • #72976
      Pablito
      Partecipante

      Novembre 2005: Rientro dalla Tunisia e metto la moto nel box, assieme alla sorella maggiore, la fedele Transalp e mi tuffo immediatamente nel lavoro, passando più tempo all’estero che in Italia.
      Un attimo ed è Natale; tiro il fiato ma non abbastanza per risalire in moto.
      L’amico Scal propone di inaugurare l’anno in fuoristrada. L’idea di passare dalla sabbia alla neve mi intriga. Rubo qualche ora alle faccende di casa, troppo a lungo trascurate, un pizzico di manutenzione alla mia “Africana” (ancora con il serbatoio da deserto), allento l’ammortizzatore di sterzo, sostituisco le Desert con le collaudate MT18 (grazie Umberto “Nessy”!) ed il giorno della Befana, non senza qualche perplessità per la mia forma fisica…. a panettone! volgo la prua alla volta di Cerreto d’Esi.

      E’ sabato mattina, con l’assistenza tecnica del prode Coccodrillo io e Scal riceviamo la visita di Macello Castello e Fugzu, entrambi furgonati e con le motine al seguito. Un caffé e via, alla ricerca di sentieri praticabili.
      La mattinata vola, tentiamo di scollinare superando due diversi versanti ma le neve, implacabile oltre i 600-700 metri, ci blocca.

      Dopo il primo tentativo, concluso con un forzato rientro via asfalto al termine di una discesa percorsa sul filo degli ottanta km/h (senza neve ma su una strada fradicia d’acqua….), ci arrampichiamo per la montagna fino a trovare una salita particolarmente ripida e completamente innevata (che si vede bene in una delle foto di Fugzu). Lì Scal, che fa l’apripista, si ferma. Io lo imito, subito seguito da Fugzu. E’ con immensa sorpresa che vediamo una piccola Alp 4.0 che si arrampica con estrema naturalezza fino in cima alla salita. E’ Macello (miticooooo….) che ci fornisce una dimostrazione estemporanea di motoalpinismo tra gli sguardi ammirati di tutti noi.
      Ma anche questa arrampicata si rivela impercorribile ed a malincuore dobbiamo tornare sui nostri passi.

      Decidiamo di cambiare versante e di fare un ultimo tentativo, risalendo il fiume Giano. Iniziamo l’arrampicata, trovando finalmente un sentiero praticabile sul fianco della montagna, dopo essere stati precedentemente costretti a tornare sui nostri passi dalla vegetazione impenetrabile (quanto fanno male le staffilate delle ginestre sulle mani e sul viso!!!), e ci arrampichiamo per una mulattiera sempre più erta, ora su una ora sull’altra carreggia scavate, prima della caduta della neve, da qualche trattore. La salita è ripida, la fatica si fa sentire, fa freddo e si naviga in mezzo ad una foschia che, a tratti, si confonde con la neve ai bordi della mulattiera. Complice gli appannatissimi occhiali non si vedono che ombre e non si riescono ad evitare i numerosi rami sporgenti che ci staffilano il viso ed il torace.
      Ad un tratto, nei pressi di un piccolo bivio, mi infilo nella carreggia profonda lato valle. In una frazione di secondo mi ritrovo sul bordo della ripida scarpata, in mezzo alla neve fresca. Mi assale la paura di finire di sotto (….é già accaduto….), apro il gas e tento di scavallare i profondi solchi alla mia destra. Perdo l’equilibrio e faccio il primo (e l’ultimo) volo della giornata. Per fortuna niente di rotto; sopraggiunge Fugzu che mi aiuta a rialzare la moto e si prosegue.
      Non facciamo molta strada che, dopo qualche centinaio di metri fra pozze d’acqua coperte dal ghiaccio che si schianta sotto i nostri tasselli e muri di neve sempre più consistenti, arriviamo ad una radura dove alcuni alberi caduti ci sbarrano la strada.

      Sostiamo alcuni minuti per un fugace spuntino, terminato il quale Fugzu, con la Betina di Macello, tenta di trovare un passaggio per, finalmente, scollinare sul versante opposto.
      Non fa nemmeno cento metri che un ramo in pieno viso gli fa saltare una lente dalla montatura degli occhiali.
      Attimi di panico (non ha con sé gli occhiali di scorta) ed un colpo di fortuna gli fa ritrovare la lente tra la neve.

      Anche questa mulattiera viene lasciata tra i

    • #72986
      zivas
      Partecipante

      Che barba…sempre la solita, vecchia e prevedibile MAGNIFICA COMPAGNIA!!! :-))))

      Ci siamo divertiti un sacco rivendendo quelle facce sporche di fango tutte sorridenti!

      Anche il Tenente e Silvia hanno cominciato ad assaporare la sostanza degli incontri Net, non soltanto quelli in cui siamo talmente tanti che si scambiano le persone e soprattutto per chi è nuovo (o quasi) è difficile fissare nella mente i nick e i nomi ed associarli alle facce; in questi mini raduni c’è sempre più possibilità di parlare e di assaporare il gusto della buona compagnia (oltre che quello della buona tavola…ehehehe).

      E come sempre…spero che la prossima occasione sia molto presto! :-)

Visualizzazione 17 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.