FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders Frizione nuovo vfr

  • Questo topic ha 25 risposte, 10 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni fa da Sacks.
Visualizzazione 25 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #48557
      Emi
      Membro

      http://www.youtube.com/watch?v=Q8GD_yQfQuQ

      chi avrà occasione di provarlo è caldamente invitato 🙂 a pubblicare le sue sensazioni di guida su questo forum. Soprattutto come funziona la frizione. Con la frizione a doppio disco avrà la cambiata più veloce che una moto di serie ricordi (o giù di li), ma leggendo motociclismo non ho ben capito all’atto pratico come funziona, oppure ho capito ma mi sembra incredibile che funzioni in quel modo..sempre una marcia inserita sia che molli oppure che tiri la frizione!? :-/

    • #122495
      Sacks
      Partecipante

      Beh, dovrebbe avere sempre DUE marce inserite ma è in trazione una sola, con una frizione. L’altra (la superiore) è pronta subito, appena il tempo di attaccare una frizione e sganciare l’altra. Più o meno dovrebbe essere così

    • #122498
      Emi
      Membro

      Quote:
      sacks

      Beh, dovrebbe avere sempre DUE marce inserite ma è in trazione una sola, con una frizione. L’altra (la superiore) è pronta subito, appena il tempo di attaccare una frizione e sganciare l’altra. Più o meno dovrebbe essere così

      si ci sta, però allora non capisco il guadagno di tempo nella cambiata!? anche se è subito pronta dovrò comunque sempre tirare leva e buttare dentro la marcia no!? ammesso che attacchi prima il movimento che farò ed il tempo che impiegherò nel movimento sarà il medesimo o no!? dov’è il guadagno?

    • #122499
      rudy
      Partecipante

      credo che la doppia frizione la monterà solo il modello a cambio automatico….(un pò come il cambio automatico volkswagen).

      ma non vorrei sbagliare.

    • #122500
      Sacks
      Partecipante

      Quote:
      Emi

      Quote:
      sacks

      Beh, dovrebbe avere sempre DUE marce inserite ma è in trazione una sola, con una frizione. L’altra (la superiore) è pronta subito, appena il tempo di attaccare una frizione e sganciare l’altra. Più o meno dovrebbe essere così

      si ci sta, però allora non capisco il guadagno di tempo nella cambiata!? anche se è subito pronta dovrò comunque sempre tirare leva e buttare dentro la marcia no!? ammesso che attacchi prima il movimento che farò ed il tempo che impiegherò nel movimento sarà il medesimo o no!? dov’è il guadagno?

      Domani ti mando un link che mi ha mandato ciri con un filmato un pò più “tecnico”. Se mi ricordo bene puoi usare nella stessa moto la frizione per partire, ad esempio, e poi per cambiare usare indifferentemente la leva del cambio o due pulsanti vicino alla manopola sinistra. Ma adesso ho sonno. Domani cerco il link. (che è su un sito ufficiale honda ma non in italiano)

    • #122501
      Emi
      Membro

      la butto li: forse tiri la leva, butti la marcia, che assistita dall’elettronica attacca subito senza dover rilasciare la leva. Rilasci la leva ed è subito pronta la marcia superiore per la successiva cambiata!? Ma se alla cambiata successiva invece che salire scendi!? no non funge..boh ce lo spiegheranno meglio spero, curiosi lamps

    • #122502
      Emi
      Membro

      Quote:
      sacks

      Domani ti mando un link che mi ha mandato ciri con un filmato un pò più “tecnico”. Se mi ricordo bene puoi usare nella stessa moto la frizione per partire, ad esempio, e poi per cambiare usare indifferentemente la leva del cambio o due pulsanti vicino alla manopola sinistra. Ma adesso ho sonno. Domani cerco il link. (che è su un sito ufficiale honda ma non in italiano)

      ok grazie 1000 :-)

    • #122503
      zivas
      Partecipante

      La doppia frizione sta sul cambio assistito (automatico o semi-manuale); mi hanno mandato il video perchè sono iscritto al sito Honda in cui si parla di questa innovazione tecnica; si tratta di due frizioni coassiali in una unica campana, che sono collegate a due alberi diversi; in pratica quando si innesta la marcia superiore, quella inferiore è ancora in presa, e la trazione non manca mai perchè come una inizia a fare presa, l’altra inizia a scivolare.
      Non penso che avrò mai modo di andare in giro con questa meraviglia…a me piace il cambio tradizionale!

    • #122505
      bibendum
      Membro

      Ma a noi che ci frega di guadagnare quella frazione di decimo di secondo utile per cambiare marcia????

      Il fatto che invece si è sempre in trazione la cosa potrebbe portare dei vantaggi per la tenuta e per la frenata, ma mi domando (da ignorantone quale sono) se sulla marcia più alta “inizia a scivolare la frizione” alla lunga non c’è rischio che si bruci???

    • #122509
      Sacks
      Partecipante

      Quote:
      Emi

      Quote:
      sacks

      Domani ti mando un link che mi ha mandato ciri con un filmato un pò più “tecnico”. Se mi ricordo bene puoi usare nella stessa moto la frizione per partire, ad esempio, e poi per cambiare usare indifferentemente la leva del cambio o due pulsanti vicino alla manopola sinistra. Ma adesso ho sonno. Domani cerco il link. (che è su un sito ufficiale honda ma non in italiano)

      ok grazie 1000 :-)

      http://world.honda.com/news/2009/2090908Dual-Clutch-Transmission/video/

    • #122510
      Emi
      Membro

      grazie sacks! è un po’ il sistema che c’è sulla Yamaha fjr 1300, anche se questo è molto più sofisticato, che regolarità di marcia, bello veramente bello :-)

    • #122511
      Sacks
      Partecipante

      Quote:
      Emi – grazie sacks! è un po’ il sistema che c’è sulla Yamaha fjr 1300, anche se questo è molto più sofisticato, che regolarità di marcia, bello veramente bello :-)

      Hai visto/sentito il passaggio quinta-sesta? Invisibile. Mi piace molto. Ma sarà fatto per durare 100mila km?

    • #122512
      Emi
      Membro

      Quote:
      sacks

      Quote:
      Emi – grazie sacks! è un po’ il sistema che c’è sulla Yamaha fjr 1300, anche se questo è molto più sofisticato, che regolarità di marcia, bello veramente bello :-)

      Hai visto/sentito il passaggio quinta-sesta? Invisibile. Mi piace molto. Ma sarà fatto per durare 100mila km?

      ma chi lo sa!? comunque per il turismo deve essere incredibilmente piacevole guidare così, un po’ meno per la guida sportiva anche se, con tutti i cv che ha, spingerà comunque un casino :-)

    • #122513
      Niki
      Partecipante

      E’ praticamente lo stesso sistema del cambio automatico semi automatico DSG del gruppo VW e SEAT.

      In auto è qualcosa di sbalorditivo. Hai il motore sempre in coppia sempre in tiro senza sentire la cambiata da una marcia all’altra.

      Quello che mi diceva l’amico che me la fatta provare è che in modalità sport mangia le gomme come se fossero pane.

      In ogni caso è vero, chi non lo ha mai provato è una sensazione spettacolare.

    • #122514
      gigi
      Partecipante

      Prenotato la prova da un po’.

      Per quanto riguarda la velocità di cambiata…mhh…a che pro? Con la vecchietta (VFR) le marce entrano precise e istantanee sfiorando appena la frizione (a manetta spalancata). A manetta parzializzata entrano ed escono anche senza frizione è solo questione di orecchio (Jannacci docet). Letteralmente si cambia con il piedino e il gas, altro non serve.
       
      Con il draghetto (Blade) ho avuto l’impressione che il cambio sia meno preciso ma mi sa che è solo una questione di rodaggio 90000km VS 4000km. Sta di fatto che mi sembrano meno netti, si tratta sempre di eccellenza. Certo cambiare 1°, 2° e 3° a gas spalancato sul draghetto implica una scarica di adrenalina notevole non che l’orizzonte rialzato di 45 gradi quindi non sono troppo analitico su ‘sta cosa. Diciamo che la sensazione (CAZZO CAZZO CAZOOOOOO) confonde un po’ il giusizio.
       
      Detto questo non capisco a che serva diminuire i tempi di cambiata su un cambio praticamente perfetto. Certo, se l’obbiettivo è eliminare la frizione è un’altro discorso, che personalmente non condivido.
       
      Emi, ti attizza il Vufero nuovo nè?!? LOL Anche io sono cuioso di provarlo. Di sicuro è diversa da tutte le altre.
       
      Lampss<<<
       
       

    • #122515
      Sacks
      Partecipante

      Bisogna prenotare la prova? Verso che periodo la fanno provare?

    • #122516
      Emi
      Membro

      Quote:
      gigi – Prenotato la prova da un po’

       

      hai prenotato la prova per questa a doppia frizione? ho letto che non arriverà fino al nuovo anno, mentre quella con frizione tradizionale arriverà subito. Appena provata scrivi subito le impressioni! :-D e si mi piace proprio l’idea di avere il motore sempre in tiro e di cambiare così rapidamente, non che non si riesca a farlo con il cambio tradizionale, ma questi sono tempi da “formula uno” e gas sempre spalancato, magari non hai la pedata nel sedere visto che pare restare neutra, ma diamine 170 cv le braccia te le strappano :-D infine quando vuoi fare il turista la guida è relax all’ennesima potenza per te e per il passeggero, che moto! ciao!

    • #122541
      bibendum
      Membro

      Mi sembra che anni fà lessi su questo forum della nuovo moto/scooterone che veniva presentata, mi sembra si chiamasse DNA, utilizzava un cambio simile: manuale senza frizione o automatico o adirittura sequenziale con opzioni di guida sport/turismo, scrissi che con questo tipo di cambio si snaturava il senso dell’andare in moto.

      Riconosco che migliora sicuramente la stabilità della moto e ci sono minori sollecitazioni a telaio, trasmisisone e agli ammortizzatori con conseguente minor usura di parti in movimento e più durata, quindi ben vengano le innovazioni tecnologiche, ma continuo a pensarla così come allora, non mi piacerebbe guidare una moto così: troppo pulita, troppo precisa, troppo …. comoda Wink

    • #122542
      Emi
      Membro

      il principio è il medesimo del dna o del burgman 650, ma la differenza sostanziale sta nel doppio disco. Ho avuto modo di provare il burgman con le marce di un amico, così come ci sono salito non vedevo l’ora di scendere :-) almeno li sopra il cambio sequenziale non serve a niente, è troppo lento, quando vorresti la marcia lui è ancora li che pensa, è fastidioso guidare in quel modo meglio la modalità automatica e alla fine meglio un Goldwing ehehe. Con il doppio disco questo problema dovrebbe essere stato risolto, bene la linearità della modalità automatico, ma quello che mi piace di più è la rapidità del sequenziale proprio per il motivo che ti dicevo, adesso ad ogni cambiata con il sequenziale perdi in media 500 giri (fatta eccezione per il 1a – 2a dove sembra necessitare di qualche centinaio di giri in più) contro mediamente i 2000 giri del cambio tradizionale. Da appurare se si possano scalare le marce da pari a pari e da dispari a dispari, tipo 4a – 2a o 5a – 3a non credo, ma è probabile che essendo i tempi così ridotti non ti facciano rimpiangere il cambio tradizionale, altrimenti non avrebbe senso averlo montato su una “più sport che tourer” con più di 170 cv, vedremo. Chiaro che per noi “vecchia guardia” dove la moto è plastica/ferro/due ruote/un cambio/una frizione ha un sapore strano, mettici che per noi la parola motociclista ha un significato tutto particolare ed in questo le attuali a frizione fanno selezione :-) le moto di oggi non sono fatte per tutti, se invece iniziano ad uscire moto come questa (vedi Aprilia, Yamaha, ora Honda) beh così come scendi dall’auto per salire sullo scooter, potresti scendere da 4 ruote e salire su una moto (magari con meno cv di questa ma sempre moto). Infine da spooterista quale sono da diversi anni ti posso dire che la guida con cambio automatico ha i suoi difetti, ma anche i suoi pregi ciau! :-)

    • #122545
      macellocastello
      Partecipante

      con la doppia frizione non ci sono cali fra le cambiate

    • #122549
      Emi
      Membro

      Quote:
      macellocastello – con la doppia frizione non ci sono cali fra le cambiate

      ni, quasi impercettibili ma sembrano esserci, guarda qui a schermo intero la versione sequenziale con il tastino + sulla manopola sx ciao

      http://www.youtube.com/watch?v=EYxliavbEtM

      tra l’altro avrà il motore a scoppi irregolari come la R1 Hug

    • #122891
      bibendum
      Membro

      Quote:
      Emi

      …. le moto di oggi non sono fatte per tutti, se invece iniziano ad uscire moto come questa (vedi Aprilia, Yamaha, ora Honda) beh così come scendi dall’auto per salire sullo scooter, potresti scendere da 4 ruote e salire su una moto ….

      Credo che le moto non siamo mai state per tutti, già si vedono gli effetti degli scooter, automobilisti frustrati dal traffico che scendono dall’auto per salire su scooter iper reattivi + o – grossi e si mettono a fare nel traffico quello che neanche io a 14 anni facevo col califfo o col ciao splancano il gas e … tanto ci passo e patatrack te li trovi sulla schiena, non credo che sia un bene.

      Per usare la moto devi avere testa occhi e tanto rispetto per te stesso e gli altri.
      Più sarà facile andare in moto + avremo persone che non ci sanno andare e si/ti fanno del male.

    • #122892
      Backstage
      Membro

      Questo nuovo cambio mi intriga da un punto di vista costruttivo.

      In rete girano le opinioni più disparate… Geek

      Da quanto ho capito (da perfetto ignorante di meccanica) è che si tratta di due alberi concentrici dotati di due frizioni. Uno gestisce le marce dispari (1-3-5) e l’altro le pari (2-4-6).
      Quando si inserisce una marcia (es la 1) la successiva si prepara automaticamente ed aspetta solo che la frizione… bene… il discorso non fa una piega…

      Ma se invece di salire devo scalare? se mi trovo in 4 avrò la 5 inserita e pronta ad innestarsi. Ma cosa ne sa il sistema che io non voglio tornare in 3?

      In questo caso cosa fa? La 3 e la 5 sono sullo stesso albero… con la stessa frizione… Se dalla 4 voglio passare alla 3 devo aspettare che esca la 5 si inserisca la 3 e che la frizione scambi? Così perdo il triplo del tempo che guadagno a salire di marcia… (utile devo dire)

      Mi pare macchinoso… lento… e… pericoloso(?) Bho…

      Poi mi pare di aver latto da qualche parte che il meccanismo non permetta di saltare una marcia

      Chi mi illumina? Nuke

    • #122895
      Emi
      Membro

      Quote:
      backstage
      Chi mi illumina? Nuke

      chi la prova :-)
      arriveranno anche in Italia, credo nel 2010, prima ci saranno quelle con frizione e cambio tradizionali
      ciao

    • #122896
      Theo
      Amministratore del forum

      Il tempo nel cambio marcia c’è comunque. Il vantaggio di un doppia frizione risiede ne fatto che un albero gestische gli ingranaggi delle marce pari, l’altro delle dispari.

      Quando si sale o scende di giri, l’elettronica può cominciare a preparare innestata la marcia superiore o inferiore (lo sà in automatico quale). Al momento della xcambiata l’unico tempo è quello del disinnesto di una frizione e l’innesto dell’altra. Sostanzialmente se fatto contemporaneamente quasi inesistente.
       
      Non credo invece abbia benefici nell’uso sequenziale semi automatico. Come fa a sapere quale marcia innestare??? Magari potrebbe stimare la superiore se si sale di giri o viceversa. Ma nel caso opposto deve comunque innestare.
       
      Mi piacerebbe provarlo..

    • #122897
      Sacks
      Partecipante

      Ma se per passare alla marcia superiore apprezzi la cambiata in un decimo di secondo (magari in piena accelerazione), in scalata può anche mettercene 4 o 5 che non è che ti cambi più di tanto la vita. Da provare 

Visualizzazione 25 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.