FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders il mio busso…errata interpretazione mia del cds?

Visualizzazione 36 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #48838
      Dancer
      Partecipante

      Premesso che il superamento delle auto che procedono a velocità più bassa è sempre una manovra “a rischio” da effettuare con le dovute attenzioni (sopratuttto su strade non a scorrimento veloce), mi preme capire se ho fatto degli errori di interpretazione dei segnali stradali…cosa che considero ben più grave.

      Ricapitolando:
      – fine delle due corsie per senso di marcia e fine dello spartitraffico
      – area zebrata che divide i due sensi di marcia
      – linea continua sul bordo della carreggiata che pian piano elimina la corsia di dx facendola convogliare in quella di sx
      – assenza del cartello di divieto di sorpasso

      Ora, io ho continuato il sorpasso non tanto per fare l’incoscente quanto ero convinto che, in assenza del cartello di divieto di sorpasso, la linea continua di separazione dei sensi di marcia o la zebratura consentissero il sorpasso entro il limite della propria corsia.
      E’ così? me lo confermate?
      Perchè se così non fosse, secondo me, sono in torto quanto la ragazza che ha fatto inversione.

    • #126708
      Theo
      Amministratore del forum

      Ma sei sicuro che stavi sorpassando?

       
      Per prima cosa credo serva sapere se quel tratto di strada è considerato a marcia per file parallele o meno. Perchè in questo caso, se non hai palesemente invaso la zebratura, tu stavi semplicemente procedendo sulla tua corsia. Quelli di destra dovrebbero darti la precedenza prima di “entrare” sulla tua. Figuriamoci se poi ti fanno inversione. Però se è accaduto quando ormai le corsie erano “unite” allora il discorso forse cambia…
       
      Ci vuole ciri..
       
       

    • #126712
      Marco74
      Partecipante

      mica stavi in sorpasso …. !!!!

      ocio !!!!! 
      prova a chiedere ai testimoni …. cosa hanno testimoniato …..

    • #126713
      Dancer
      Partecipante

      Due foto del luogo

    • #126715
      Scal
      Partecipante

      Penso che la responsabilità maggiore sia della ragazza che non poteva fare inversione: Comunque su strade ad una sola corsia per senso di marcia è vietato sorpazzare utilizzando lo spartitraffico zebrato, inoltre è sempre vietato superare la colonna di auto. C’è sempre la possibilità di interpretare la cosa come se tu fossi semplicemente affiancato però l’assicurazione di lei potrebbe tentare un concorso di colpa.

    • #126717
      Gioweb
      Partecipante

      li non si puo’ sorpassare e il limite è di 50 km/h.  abito a 500 mt da li e ci passo tutti i giorni. Temo che ci sarà un concorso di colpa

    • #126719
      bibendum
      Membro

      C’è sicuramente il concorso di colpa, bisognerà stabilire la percentuale di responsabilità, siete entrambi in torto, tu perchè non puoi sorpassare una fila di auto ferme in colonna o comunque che procede lentamente, lei perchè non poteva fare inversione. Secondo il codice stradale, anche la moto deve occupare il suo spazio di carreggiata e fermarsi in colonna come tutti gli altri mezzi.

    • #126722
      Lunzo
      Membro

      azz , temo anche io che sei in concorso. Domanda…se c’è 50km/h e dici che superavi il codice di 30 km/h vuol dire che superavi auto ferme a 80km/h??? non è un po troppo? Inoltre, cosa dice il verbale della polizia che sarà senz’altro intervenuta? penso che sarà quello a contare al di la di ogni testimonianza.

    • #126723
      Dancer
      Partecipante

      Il verbale della municipale non l’ho visto e, a mia domanda di vederlo mi hanno risposto che non era ancora possibile in quanto attendevano il confronto con la mia deposizione.

      Mi chiameranno loro se ci sono delle contravvenzioni.

      La fila di auto non era ferma, procedeva a velocità limite..pertanto superavo le auto di 30kmh.

      Ovviamente si è fermata la colonna non appena la ragazza ha fatto inversione…ma io ero già li.

    • #126725
      Rufus
      Partecipante

      Mi spiace ma come si mettono le cose mi sa che è meglio se ti fai aiutare da un esperto (vedi avvocato) …

      Tu piuttosto come stai ??

    • #126726
      macellocastello
      Partecipante

      la riga continua è considerarsi come un muro !!!!!!!! non va mai sorpassata…. x il cds….

    • #126727
      Dancer
      Partecipante
      Quote:
        …e son daccordo. Ma se io non la oltrepasso, posso sorpassare un’auto nella mia stessa carreggiata in assenza di cartello di divieto di sorpasso?

       

       
      Certo che puoi. Se non c’è divieto di sorpasso e la larghezza della corsia lo consente tu puoi sorpassare eccome. L’importante è non attraversare la riga continua. Questo è quello che ricordo dalla scuola guida.
    • #126728
      Rufus
      Partecipante
      No non lo puoi fare, una macchina può sorpassare una moto rimanendo nella stessa corsia ma non vice versa, così mi disse l’istrutture al corso recupero punti ….

    • #126730
      winno
      Partecipante

      Quote:
      Rufus

      No non lo puoi fare, una macchina può sorpassare una moto rimanendo nella stessa corsia ma non vice versa, così mi disse l’istrutture al corso recupero punti ….

      quale dei tanti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • #126734
      macellocastello
      Partecipante

      Quote:
      Dancer

      Quote:
      macellocastello – la riga continua è considerarsi come un muro !!!!!!!! non va mai sorpassata…. x il cds….

      …e son daccordo. Ma se io non la oltrepasso, posso sorpassare un’auto nella mia stessa carreggiata in assenza di cartello di divieto di sorpasso?

    • #126735
      Theo
      Amministratore del forum

      Quello a cui ti firerisci Rufus credo valga solo con cartello divieto di sorpasso. In effetti se c’è il carello NON si può sorpassare nessun veicolo a motore neppure restando entro la riga continua. Fa eccezione bicilette e motocicli che possono comunque essere sorpassati in presenza del divieto (cartello) senza oltrepassare la riga continua.

       
       
       
      Mentre se il cartello non c’è per me tutti possono superare tutti senza superare l’eventuale riga continua
       
      Ciri????

    • #126736
      Dancer
      Partecipante

      copio e incollo da Qde e verificato qui: http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=normativa&o=vd&id=1&id_cat=&id_dett=0

      CODICE DELLA STRADA
      Decreto Legislativo N. 285 del 30/04/1992

      Art. 40.

      Segnali orizzontali (1)

      3. Le strisce longitudinali possono essere continue o discontinue. Le

      continue, ad eccezione di quelle che delimitano le corsie di emergenza,

      indicano il limite invalicabile di una corsia di marcia o della

      carreggiata; …

      Art. 148.

      Sorpasso (1)

      1. Il sorpasso è la manovra mediante la quale un veicolo supera un altro

      veicolo, un animale o un pedone in movimento o fermi sulla corsia o

      sulla parte della carreggiata destinata normalmente alla circolazione.

      2. Il conducente che intende sorpassare deve preventivamente accertarsi:

      a) che la visibilità sia tale da consentire la manovra e che la stessa possa compiersi senza costituire pericolo o intralcio;

      b) che il conducente che lo precede nella stessa corsia non abbia segnalato di voler compiere analoga manovra;

      c) che nessun conducente che segue sulla stessa carreggiata o

      semicarreggiata, ovvero sulla corsia immediatamente alla propria

      sinistra, qualora la carreggiata o semicarreggiata siano suddivise in corsie, abbia iniziato il sorpasso;

      Da quanto sopra, mi sembra quindi che la manovra sia consentita, in assenza appunto di cartello e senza valicare la segnaletica orizzontale.

      PS: la ragazza mi ha chiamato oggi e, oltre a tenermi al telefono 51minuti, mi ha detto che ha dichiarato all’assicurazione che si assume la colpa del fatto.
      Mi toccherà andar a ringraziarla Big smileBig smileBig smile

    • #126737
      Theo
      Amministratore del forum
      Quote:
      DancerPS: la ragazza mi ha chiamato oggi e, oltre a tenermi al telefono 51minuti, mi ha detto che ha dichiarato all’assicurazione che si assume la colpa del fatto.
      Mi toccherà andar a ringraziarla Big smileBig smileBig smile

      Già…. Hehehehe

    • #126738
      Dancer
      Partecipante

      Il babbo era un motociclista…e l’ultima moto che ha avuto era un Gs 1200 giallo desert.

      Cmq sia…mi fa piacere almeno che non ho interpretato male il discorso del sorpasso.
      Ciriiiiiiiiii…voglio cmq un tuo parere

    • #126739
      bibendum
      Membro

      Una bicicletta è una cosa un motociclo è un’altra, a questo punto interessa sicuramente il parere di Ciri, una poliziotta mi ha detto che la moto deve occupare il suo spazio nella corsia e non invadere affiancando o sorpassando lo spazio dell’auto che la precede, questo nel caso di coda in autostrada o tangenziale non permette alla moto di sorpassare le colonne di auto ne a destra (corsia di emergenza) ne sinistra, stando al codice dobbiamo fermarci in coda anche noi che siamo in moto. Forse è diverso il caso a seconda se si percorrono strade normali e autostrade??

      CIRIIIIIIII!!!!!! illuminaci :) 

    • #126742
      Sioso
      Partecipante

      Alla fine le offri una cena se tutto andrà bene.

    • #126746
      Bierhoff
      Partecipante

      la ragazza può dire quello che vuole ma poi sono le assicurazioni che parlano sopratutto se c’è di mezzo un intervento della polizia.

       
      se non ho capito male tu non hai oltrepassato la linea continua e tantomeno eri sulle zebrate.
      tu NON stavi sorpassando ma ti stavi immettendo nella corsia di dx in quanto finita la doppia corsia.
       
      cmq mettici subitoun avvocato, non si sa mai … che sia chiaro a lui che la parcella se la deve far pagare dall’assicurazione

    • #126749
      Dancer
      Partecipante

      Quote:
      bibendum – Una bicicletta è una cosa un motociclo è un’altra, a questo punto interessa sicuramente il parere di Ciri, una poliziotta mi ha detto che la moto deve occupare il suo spazio nella corsia e non invadere affiancando o sorpassando lo spazio dell’auto che la precede, questo nel caso di coda in autostrada o tangenziale non permette alla moto di sorpassare le colonne di auto ne a destra (corsia di emergenza) ne sinistra, stando al codice dobbiamo fermarci in coda anche noi che siamo in moto. Forse è diverso il caso a seconda se si percorrono strade normali e autostrade??

      CIRIIIIIIII!!!!!! illuminaci :)

      Che c’entra la bicicletta?

      L’art.148 comma1 mi sempra poi che non faccia distinzione ne tra auto o motocicli (entrambi se non sbaglio sono veicoli) pedoni o animali e inoltre dici per l’appunto che possono essere fermi o in movimento.

      Quote:
      bierhoff – la ragazza può dire quello che vuole ma poi

      sono le assicurazioni che parlano sopratutto se c’è di mezzo un

      intervento della polizia.

      Bravo.

       
      Quote:
      bierhoff – se non ho capito male tu non hai oltrepassato la linea continua e tantomeno eri sulle zebrate.
      Esatto. Come dichiarato da me, procedevo dritto salvo poi impattare in mezzo alla strada tendando la manovra evasiva verso sinistra. Il botto è infatti avvento sulle zebrate.

       
      Quote:
      bierhoff – cmq mettici subito un avvocato, non si sa mai … che sia chiaro a lui che la parcella se la deve far pagare dall’assicurazione

      Ieri pomeriggio ho dato mandato ad una infortunistica. Io non c’ho voglia di sbattermi con avvocati, assicurazioni ecc…ecc… Ne ho già le palle piene di stare in casa ed uscire solo per degli esami

    • #126763
      WHALE
      Membro

      Attenzione: con il nuovo CDS a chi causa un incidente viene sospesa la patente.

    • #126764
      Dancer
      Partecipante

      Di sicuro nn nell’immediato: lei stessa ha chiesto alla pattuglia intervenuta se doveva consegnargli la patente (troppo rimorso?) ma loro hanno detto di tenerla finch’è nn fosse chiaro il tutto.

    • #126767
      bibendum
      Membro

      Dancer mi riferivo al messaggio di Theo,

      Quote:
      Theo – …. Fa eccezione bicilette e motocicli che possono comunque

      essere sorpassati in presenza del divieto (cartello) senza oltrepassare

      la riga continua….

      Una bicicletta occupa molto meno spazio e procede molto più lentamente, la moto dovrebbe occupare il centro della corsia come un’auto e non stare a destra come una bicicletta, ovviamente le bici in autostrade e tangenziali non possono entrare, qui invece si sta parlando di questo genere di strade.

    • #126770
      inxsss71
      Membro

      la mia modesta opinione.

      se ho ben capito hai sorpassato entro il limite della tua corsia, una fila di macchine che procedeva lentamente. Non stavi zigzagando. 
      La macchina invece ha fatto inversione a U ( vietatissima sempre e dovunque) oltrepassando la carreggiata, la zona zebrata, non dandoti poi la precedenza a te che venivi cmq da destra… sbaglio ?
      per me NON hai commesso nessuna infrazione, unica cosa, ma impossibile stare sempre con il radar al 200% acceso, non hai notato la bischera che faceva manovra in tempo per evitarla, ma questa è la casualità.

    • #126773
      Dancer
      Partecipante

      Ecco qua…direttamente da qde:
      ” Il cartello di divieto di sorpasso permette ad un autoveicolo di

      sorpassare una moto (entro la striscia).  Non il contrario (es.: http://www.quizpatente.info/quiz/645.php)”

      CryCryCryCry

      azz’…dovrei fare qualche ripassino dei segnali….che tristezza

    • #126774
      inxsss71
      Membro

      puoi sempre dire che non stavi sorpassando ma evitando la macchina davanti a te che ha rallentato in modo improvviso…..??

    • #126775
      Dancer
      Partecipante

      Le faccine piangenti erano riferite al fatto che non ricordavo assolutamente il significato esatto del segnale stradale.
      Nel mio caso non mi pongo il problema in quanto il segnale non c’era.

    • #126778
      ciri
      Partecipante

      Cavolo Dancer, sono stato via ancuni giorni qua e là e leggo solo ora. Mi spiace che ti sia aggiunto anche tu alla “lista nera”!!!

      Quanto alle responsabilità ti dirò che non è così semplice immaginarle in quattro e quattr’otto, perchè occorre far luce sulla dinamica del sinistro, che seppur così apparentemente semplice, proprio semplice non è!!! Da vedere la posizione dei veicoli sulla carreggiata al momento dell’impatto e non poco determinanti le tue dichiarazioni e quelle dei testimoni…

      In ogni caso l’unica cosa certa è l’inversione ad “U” della ragazza, che incorre nella violazione dell’art.146 c.2 del C.d.S. di rimando all’art. 40 c.2 lettera “g”. Per te non vedo al momento, per come mi sembra che sia andata, nessuna violazione certa. Infatti mi risulta da quanto hai scritto che tu non abbia violato il c.11 dell’art.148 del C.d.S. essendoti appunto mantenuto rigorosamente nel tuo senso di marcia. Vedi il C.d.S. su http://www.aci.it nella sezione “Per Circolare” che è aggiornato e completo di “Regolamento” articolo per articolo.

      In bocca al lupo e ti auguro una veloce ripresa, a presto Ciri!!!

    • #126779
      Theo
      Amministratore del forum

      E con questo ha chiarito tutto! ;-)

    • #126816
      zivas
      Partecipante

      Ero in vacanza e quindi non ho avuto modo di fare considerazioni su quanto accaduto a Dancer, per cui lo faccio ora.

      Secondo me in Italia siamo arrivati oltre il limite della decenza in quanto a rispetto per i motociclisti; ho avuto necessità di superare km e km di code in Polonia e non ho mai, e dico mai corso un rischio; lì gli automobilisti guardano gli specchietti e non accade mai che facciano mosse azzardate come nel caso di Dancer; la freccia, o indicatore di direzione, che ormai da noi è una cosa dimenticata, lì viene usata regolarmente e quando un’automobile fa una manovra, la medesima non è mai imprevista perchè abbondantemente e precedentemente segnalata; gli stop sono stop e non succede che il muso della macchina invada la corsia di marcia ben oltre la linea di arresto, come succede sempre da noi.
      Come ho detto nell’altro post, negli incolonnamenti, quando gli altri veicoli ti vedono sugli specchietti, si spostano tutti, compresi i tir e gli autobus.
      Tanti motociclisti stranieri sostengono che venire in Italia in moto sia una cosa da suicidio e sinceramente condivido questo loro modo di vedere le cose: ogni anno, di rientro dai nostri viaggi ‘esterofili’, ci troviamo sempre a doverci scontrare con una realtà che in 20 giorni si tende a dimenticare, per quanto si viaggia bene negli altri paesi.
      Personalmente mi è capitato parecchie volte di evitare brutti incidenti, semplicemente dando per scontato che chi mi trovo davanti è sempre un pazzo al volante (se poi non è così tanto meglio) che può fare qualunque cosa; qui da noi andare in moto sta diventando un’attività non più rilassante, ma stressante, quando ci si trova in mezzo al traffico; infatti cerco in tutti i modi, quando esco, di trovare strade poco trafficate (penso come tutti noi, del resto), e ho la fortuna di abitare in una zona che mi permette in pochi km di raggiungere l’obiettivo.

      Detto ciò, considero l’incidente di Dancer in parte frutto della sfortuna (magari bastava che lui passasse 10 secondi prima o 10 secondi dopo l’avventata manovra della guidatrice), in parte frutto di questo nostro modo di essere, dove le regole non contano mai, e il rispetto per il prossimo non è una parola contemplata nel vocabolario dell’italiano medio (senza voler generalizzare, ovviamente).

      Sono contento che sia andato tutto per il meglio e che l’amico Gianluca sia già tornato al lavoro (non per il lavoro, ma in quanto sintomo chiaro di guarigione quasi completata); pensando che poteva andare molto peggio, direi che mi sento felice per come si sono messe le cose.

      Ora spero che l’assicurazione dia massima soddisfazione a Dancer per i danni alla moto e quelli fisici (non li sottovalutare e fatti ripagare per bene anche per quelli),  che soprattutto saldi in breve tempo Wink

    • #126918
      Ziofrenk
      Partecipante

      Conosco il punto dell’incidente e spesso li si viaggia per file parallele, secondo me se non hai oltrepassato la linea continua, eri semplicemente nella tua corsia.

    • #126930
      Dancer
      Partecipante
      Quote:
      Ziofrenk – Conosco il punto dell’incidente e spesso li si viaggia per file parallele, secondo me se non hai oltrepassato la linea continua, eri semplicemente nella tua corsia.

       
      Esatto….come detto nella dichiarazione l’impatto è avvenuto sulla “zebrata” in quanto ho istintivamente cercato la manovra evasiva verso sinitra….boh. Vedremo!
       

    • #127003
      Jack
      Partecipante

      Dico la mia… stai invecchiando anche tu… una volta facevi meno fatica a conoscere una ragazza con 2 belle tette… Big smile

    • #127011
      bibendum
      Membro

      Quote:
      ciri -…. occorre far luce sulla dinamica del sinistro, che seppur così apparentemente semplice, proprio semplice non è!!! Da vedere la posizione dei veicoli sulla carreggiata al momento dell’impatto e non poco determinanti le tue dichiarazioni e quelle dei testimoni… incorre nella violazione dell’art.146 c.2 del C.d.S. di rimando all’art. 40 c.2 lettera “g”.  …..  tu non abbia violato il c.11 dell’art.148 del C.d.S.  …..

       ….
      Mazza!!!! …. che professionalità!!!! nciò capito nha sega … cmq Dancer, una cosa è certa, da tutto cio scritto detto si capisce che  … Jack è un vero VBI :)

Visualizzazione 36 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.