FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders Moto rubata ritrovata: danno ragione al ladro

  • Questo topic ha 14 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni fa da bibendum.
Visualizzazione 14 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #47938
      Emi
      Membro

      sappiate che in Italia se vi fregano la moto e la personalizzano, forse è meglio che non ve la ritrovino :bang: :@ leggete un po…la foto nell’articolo non è esatta, la moto in questione dovrebbe essere una Harley

      http://www.tg5.mediaset.it/cronaca/articoli/2008/09/articolo7880.shtml

    • #113422
      carolo
      Membro

      viva l’italia :@ ……

    • #113425
      Gioweb
      Partecipante

      quindi da oggi tutti a rubare moto e auto che poi con qualche spoiler diventa nostra!!! soccia che figata! (mavaaffanc@@o)

    • #113426
      Theo
      Amministratore del forum

      Bhè mi pare giusto… Le modifiche aggiunte dal ladro sono di proprietà del ladro e non vedo perchè debbano darle al proprietario originale della moto. Anche perchè io non rivorrei una moto diversa da come era.

      Piuttosto ok riavere motore e telaio però il ladro o gli ridà il resto (se l’ha ancora) o lo si mette ai lavori forzati finchè ripaga il mancante + l’usura di telaio e motore + i vari danni ecc subiti dal proprietario

    • #113429
      Emi
      Membro

      beh ma mettiamoci nei suoi panni: a sto poveretto gli hanno fregato la moto, quando gliela ritrovano gli dicono che gliela ridaranno a tranci ed in più deve sborsare 8000 euro :bo: :bang: quantomeno dovrebbe essere risarcito lui moralmente e finanziariamente, invece per la seconda volta riceve una bastonata :bo:

    • #113430
      Emi
      Membro
      Quote:
      TheoLe modifiche aggiunte dal ladro sono di proprietà del ladro..

      è più facile che siano di proprietà di qualcun’altro!! :D :D ma a questo punto visto l’andazzo speriamo che non ritrovino mai i proprietari delle parti modificate altrimenti vuoi vedere che gli tocca pagare pure a loro!? speriamo che questa sentenza non “faccia scuola” altrimenti come dice Gio freghiamoci una moto tarocchiamola (magari fregando i pezzi) e alla fine moto e pezzi saranno legalmente nostri, anzi se tutto va bene nessuno ci farà causa visto che alla fine il proprietario è quello che sborsa i soldi ciau!

    • #113431
      gordon
      Partecipante
      Quote:
      Emi – beh ma mettiamoci nei suoi panni: a sto poveretto gli hanno fregato la moto, quando gliela ritrovano gli dicono che gliela ridaranno a tranci ed in più deve sborsare 8000 euro

      Sì ma 5000 sono per il deposito giudiziario, perche’ non se l’è andata a prendere subito dopo l’avviso del ritrovamento. 3000 sono perche’ il suo avvocato non è riuscito a capire che se io rubo una vespa e poi ci faccio le carenature d’oro massiccio il mio obbligo risarcitorio (oltre alla restituzione della moto senza carebne d’oro) si ferma al valore della vespa così com’era al momento del furto.

    • #113434
      Theo
      Amministratore del forum
      Quote:
      Emi

      è più facile che siano di proprietà di qualcun’altro!!

      Usucapione :D

    • #113436
      Emi
      Membro
      Quote:
      gordon il mio obbligo risarcitorio (oltre alla restituzione della moto senza carebne d’oro) si ferma al valore della vespa così com’era al momento del furto.

      qui nemmeno quello :D nel senso che al momento del furto c’era una moto intera da 35 milioni ora gli danno indietro un carter e un motore poveretto :up: delle spese non ne parlo più perchè solo il fatto che il proprietario si debba difendere in un processo contro le pretese di un ladro mi fa venire il voltastomaco…

    • #113438
      Emi
      Membro
      Quote:
      Theo

      Quote:
      Emi

      è più facile che siano di proprietà di qualcun’altro!!

      Usucapione

      :D :D :D ciau!

    • #113444
      gordon
      Partecipante
      Quote:
      Emi delle spese non ne parlo più perchè solo il fatto che il proprietario si debba difendere in un processo contro le pretese di un ladro mi fa venire il voltastomaco…

      Non è andata certo così: mai credere a quello che scrivono i giornalisti delle cose di giustizia, sarebbe come credere a un giornalista che parla di moto e non sa distinguere un’Harley Davidson da una moto da cross. Qui è il ladro che si è difeso da una pretesa giuridicamente infondata.

      Come ho detto prima, gli 8000 euro di spese se le è andate a cercare con il lanternino… soprattuto quelle della custodia: ti avvisano di andartela a prendere e nell’avviso c’e’ anche scritto che sennò trascorsi tot giorni le spese le chedono a te… e tu ritirala così com’e’, no? poi fai tutte le cause che vuoi. Probabilmente è stato mal consigliato dal suo legale.

      Fosse venuto da me gli avrei detto: intanto, se ti hanno avvisato del ritrovamento, la moto valla a ritirare senno’ è ovvio che le spese di custodia a far data dall’avviso le chiedono a te, e su questo non ci piove.

      Ma soprattutto mai e poi mai gli avrei consigliato di fare causa per avere *la moto con le migliorie*: il suo diritto si limitava al valore della moto rubata, ad eventuali ulteriori danni che fosse in grado di provare e al danno morale conseguente al reato. Anzi, soltanto queste due ultime voci in caso fosse già stato risarcito del furto dall’assicurazione.

      La sua richiesta (per avere la moto con le migliorie) era giuridicamente infondata, o perlomeno moolto ma mooolto dubbia. Così il giudice ha respinto la sua richiesta e, per il principio della soccombenza, gli ha accollato le spese legali sue e della controparte (eventualità prevedibilissima). Doveva chiedere quello che poteva, punto e stop, e l’avrebbe sicuramente avuto, con vittoria di spese legali (che poi avrebbe preso i denari, e’ altra questione, ma almeno non sarebbe finito cornuto e mazziato). Intendiamoci, non voglio difendere il ladro (che non e’ mio cliente e non mi ha pagato), ma solo dire che gli avvocati, quando vogliono assecondare il cliente che vuole troppo, fanno piu’ danni del ladro :D

      Ciao, lamps!

    • #113457
      Emi
      Membro
      Quote:
      gordon Qui è il ladro che si è difeso da una pretesa giuridicamente infondata.

      da un punto di vista giuridico non posso darti che ragione, anzi mi hai convinto a tal punto che in caso di bisogno saprò dove andare :D la cosa che mi fa venire il voltastomaco non è la vicenda giuridica di per se, ma il fatto che come hai scritto tu “Qui è il ladro che si è difeso da una pretesa giuridicamente infondata.”..ecco dico solo che al ladro in quanto ladro appunto e una volta appurato che è un ladro e non un presunto ladro, io la possibilità di difendersi gliela darei nei denti :@ però..però..però..non aggiungo altro :D e poi vuoi mettere come sarebbe tutto più semplice se: ti sei fregato la mia moto, te la sei tenuta n anni in cui l’avrai anche migliorata, ma soprattutto l’avrai usata ed adesso ha n anni in più..tanto per iniziare me la rendi così com’è (che poi non è detto nemmeno che mi piaccia :D), poi mi risarcisci, poi ti fai un po di galera così ti rinfreschi le idee, ma stare in galera non significa stare tutto il gg come un parassita a mie spese, ti alzi la mattina entri a fare il tuo lavoro socialmente utile alle 9 e finisci il tuo lavoro socialmente utile alle 18 per rientrare il gg dopo, manodopera non retribuita a costo quasi zero se tieniamo conto che comunque i pasti ed il tetto sopra la testa al carcerato glieli passa il contribuente, vuoi vedere che in questo modo abbiamo anche risolto il problema della manodopera troppo cara, quelli che avranno dimostrato buona condotta li potremmo impiegare nel privato e sarà l’azienda a sostenere i costi di vitto e alloggio, diminuiscono le spese a carico del contribuente, il privato investe nelle carceri, con manodopera a costo quasi zero le aziende italiane ridiventano competitive sul mercato altro che Cina etc etc ok smetto di sognare :D chiaramente ci mettiamo un tetto all’assunzione di carcerati sennò poi finsice che le persone perbene vanno a casa e l’obbligo di assumere un lavoratore salariato ogni 3 carcerati tiè :D sto giusto leggendo una serie di libri dove il discorso ricorrente è sempre il solito “quando entrano nel mezzo i soldi (purtroppo quasi sempre), tutti i buoni propositi vanno a farsi friggere” ciau

    • #113482
      toto
      Membro

      incredibile……

    • #113484
      Bierhoff
      Partecipante

      emi for president … altro che berlusconi :D

    • #113502
      bibendum
      Membro

      Stando a quello che dice gordon potrebbe rivalersi sull’avvocato che non lo ha assistito professionalmente?

      Voglio dire la legge non ammette ignoranza ma se io mi rivolgo a un professionista per tutelarmi e il presunto professionista non si rivela tale ma mi procura dei danni ulteriori causa la “sua ignoranza” in materia?

      Ma mi sa che come col medico bisogna sentire più campane anche con gli avvocati, anche se per i non addetti più pareri ti danno più confusione ti provocano, e in caso di diagnosi sbagliata ti amputano in braccio e ti becchi soltanto le scuse del medico che ti ha rovinato.

Visualizzazione 14 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.