FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders notizie da NK

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #48484
      Lunzo
      Membro

      veNenrdi 7 Agosto
      E’ mattina ed è gia ora di fare le valigie, questa volta però non saranno le mie fide moto-valigie kappa ad essere riempite, benso un modesto trolley. Parto per caponord con la macchina direzione brennero dove mi aspettano il capogruppo, la motoscopa e tutto il resto della ciurma. Fa caldo in autostrada, e la fiestina non ha nemmeno l’aria condizionata, per fortuna non ci sono i tir, bloccati dal bollino nero sulle autostrade da venerdi pomeriggio. Arrivato a Chiuso subito il gruppo mi accoglie calorosamente, si vede lontano un kilometro che sono loro quelli di raidinside, ormai so come sono fatti dopo l’esperienza spagnola. La cena in hotel si conclude con uno strudel da paura per quanto è buono, e poi tra una birra e l’altra attendiamo gli ultimi ritardatari provenienti da lontano, c’è qualcuno che è partito in giornata da Taranto o Messina, e stica!
      Il tempo si rannuvola speriamo bene per domani perchè i tuoni delle prime ora di sonno non promettono bene. A domani dunque.

      Sabato 8 Agosto
      Ore 8, puntuali come un orologio altoatesino siamo gia in moto…o meglio, loro sono in moto, io sono al mio posto guida sul transit! Vedere una tdm 900 nera spiaccicata alla mia mi fa venire un po di malinconia, ma ormai sono qui in questa veste e mi ci devo adattare. Si parte! Prima sosta benzina, anche qui ormai so in cosa consiste, e il furgone un po piu lento ha tutto il tempo di riprendere le gazzelle a due ruote che ogni 150-200 km comunque si devono fermare. E’ presto ora di pranzo e i primi 300 km sono gia stati bruciati. L’atmosfera è calda ma non troppo, il gruppo comincia a conoscersi e amalgamarsi anche se è presto per ricordarsi tutti i nomi e il coktail è inevitabile. Attraversiamo tutta la regione dell’Ihnn in Austria in direzione Monaco di Baviera che con un salto sulla E99 viene presto aggirata. Vedo comparire i primi cartelli con scritto CZ e il mio cuore inevitabilmente torna al 2005 quando feci i miei primi passi nella Repubblica Ceca. Scordammoce o’ passato come direbbero a Napoli e via per Plzen e poi finalmente Praga, il parziale segna 650, siamo arrivati. Vedere che in hotel c’è il wireless gratuito mi fa sentire bene, sono contento.

      Domenica 9 Agosto

      In giro per Praga fin dal mattino presto. Oggi voglio vedere anche uno dei quartieri che ancora mi mancano della città, la collina di Mala Strana con la sua torre di avvistamento, vista gia molte altre volte ma sempre da lontano. Si parte in 5 o 6 volenterosi, gli antri se ne vanno in bus con una guida. Al primo strappo vedo che il gruppo regge bene e presto giungiamo in cima passando per una costruzione di legno, una specie di cappella che da sola vale il prezzo del biglietto. La città dominato qualche minuto dopo dalla sommità della torre è uno spettacolo, anche per via del cielo terso senza nuvole rovina-foto. Si prosegue poi per il solito giro entro le mura del castello, rinunciamo a entrare nella cattedrale vista la cosa interminabile. Il giro poi procede per i giardini delle vecchie terme che conducono al metronomo e giu per il quartiere ebraico. Chi non getta la spugna vedrà anche Piazza dell’Orologio e Piazza Venceslao…è proprio tutto, time for dinner. Cena tipica con Garlic suop, stinco, Medovnik e immancabile Becherovska…poi forse esagero un po con la passeggiata post cena di altre due ore…domani alzarsi non sarà cosi facile…

      Lunedi 10 Agosto:
      Oggi una tappa di trasferimento, si lascia la Rep.Ceca per la Pòlonia. Questa nazione con tutta la sua terra da sempre mi affascina, vorrei visitarla meglio, destinazione di oggi la bellissima Cracovia. Alle 8.09 le moto sono gia pronte e si parte, la prima parte via autostrada poi entreremo nella steppa un po desolata della campagna polacca. Le strade si riempiono di curve, la campagna lascia il posto a rigogliose foreste di faggi e querce e i cartelli stradali si diradano..

    • #121483
      Theo
      Amministratore del forum

      Cool Mi fai tornare indietro di 6 anni…

    • #121487
      Lunzo
      Membro

      Martedi 11 Agosto: Oggi è stata una giornata molto intensa come emozioni. Di buon’ora sono montato in sella alla spumeggiante KTM SuperDuke 990 LC8 di Mauro che mi ha concesso una sgroppata sulla sua moto per placare le mie voglie represse…circa 50km destinazione Wadovice, città natale di Giovanni Paolo II, il grande Karol Voitila. La casa in se è semplicemente un luogo di pellegrinaggio di coloro che in quest’uomo hanno visto qualcosa di importante. Personalmente ho provato una forte emozione quando ho visto una sua immagine con impressa l’anno della mia data di nascita, nonchè sua nomina a Papa…il 1978, a fianco la data 2008 che ne indicava ovviamente la morte. Non ho resistito e me la sono portata via quell’immagine cosi forte, acquistandone una copia nel negozietto di souvenirs. Al ritorno purtroppo le prime gocce di pioggia della vacanze sono toccate proprio a me, ma con la motina di Mauro gommata bene non ho avuto problemi se non qualche rana nelle scarpe. Dopo un fugace pasto le emozioni sono continuate con la visita del campo di concentramento di Auschwitz. Avevo gia visitato qualche anno fa quello austriaco di Mautausen e devo dire che anche questo mi ha parecchio impressionato come fece l’altro, non entro nei dettagli qui in questo report per una questione di rispetto della storia. E’ sera siamo tutti cottissimi, domani proseguiamo in Polonia, buona notte

    • #121490
      Bierhoff
      Partecipante

      attento che potresti incontrare per strada due strani tipi su 2 GS Big smile

    • #121514
      Lunzo
      Membro

      Mercoledi 12 agosto

      Il trasferimento verso nord continua passando per il Santuario della
      Madonna nera di Cestokova, pochi km sopra Cracovia in direzione Varsavia dove arriveremo questa sera.
      Attraversiamo molte steppe di campagna in mezzo al nulla , ogni tanto qualche foresta appare e ci lascia passare al suo interno
      mostrandosi in tutta la sua armonia. Al Santuario c’è davvero tanta gente, troppa direi. In confronto al santuario di Lourdes è male
      organizzato, non c’è una chiara indicazione di dove andare per il giro turistico e tutti si accalcano nei punti nevralgici creando un
      po di caos a dire il vero. Certo qualcuno potrebbe dire che non essendo un luogo di turismo ma di pellegrinaggio non servono certi
      tipi di infromazioni, in fondo non è mica un parco, ma a mio avviso con un tale mole di visitatori dovrebbe essere tutto molto piu
      liscio. Emozionante la voce del prete che in pòlacco leggeva la predica ai fedeli durante la messa, vibrazioni davvero pregievoli.
      Il resto del trasferimento verso Varsavia passa noiosamente tra camion sorpassati (tantissimi, poi diciamo dell’Italia!!) , pascoli prati,
      autovelox (uno ad ogni incrocio) e attraversamenti a raso in autostrada…tipo vecchietta che attraversa in bici, non è uno scherzo! son
      pazzi sti polacchi per come fanno le strade…a domani, Varsavia la si è vista troppo poco per descriverla…comunque bella città.

    • #121516
      Lunzo
      Membro

      Giovedi 13 Agosto
      Oggi tappone di trasferimento per lasciare la bellissima Polinia alla volta delle Repubbliche Baltiche.
      A Riga questa sera ci attendono Guido e Mariella, casualmente da queste parti con il loro camper, com’è piccolo ilmondo.
      La Polonia la ricorderò in particolare per le praterie e le distese di orzo a perdita d’occhio, e anche per gli autovelox
      anch’èssi innumerevoli…ma dico io, ci sono pochissime macchine e il rapporto multa/abitante è sproporzionatissimo…e poi noi ci
      lamentiamo, qui ce n’è uno ad oggni incrocio, speriamo bene!.
      Entrati in Lettonia il paesaggio cambia abbastanza, un po piu boschi verdi e meno prati coltivati ma le strade sono sempre uguali, a 2 corsie
      lunghissime e senza nulla in mezzo tra una cittadina e l’altra…la maledetta E67 (Baltic Way) non finisce mai e non cambia nome nei tre stati che
      attraversa, appunto Lettonia, Lituania ed Estonia dove arriveremo domani.
      Riga, la capitale Lituana è una bella città, un po posticcia con quel senso di antico finto ma si mangia bene e le ragazze sono bellissime.
      Domani ci alziamo presto, fin qui bel tempo , speriamo bene perchè le nuvole rendono plumbeo il cielo.

      Venerdi 14 Agosto:
      La giornata comincia male, piove e mi hanno ceppato il furgone perchè era parcheggiato in una zona a parcometro e non ce ne siamo acccorti.
      In due minuti dopo aver chiamato il numero della polizia però compare lo “sceppatore” e ci fa pagare una multa salatissima, ben 4,8 Litas,
      l’equivalente di 3 euro…a milano sarebbero stati volatili per diabetici e sarebbero partiti almeno 35 eurozzi.
      La E67 si fa sempre piu veloce, menomale, almeno guadagnamo tempo, ma il cielo scarica acqua sui motociclisti…io dentro il furgone
      accendo il tergicristallo e il riscaldamento…ahahah :-) piccolo momento di consolazione dopo aver patito invidia nei giorni scorsi.
      Ora vi sto scrivendo da Tallin dove siamo appena giunti…vado a fare un giro per la città, a domani

    • #121521
      Marco74
      Partecipante

      proprio un bel diario … ed un bel viaggio!!!

       
      ciao e buon divertimento!!!

    • #121548
      Pablito
      Partecipante

      Complimenti Lunzo, viaggio bellissimo tra realtà ed ambienti profondamente diversi tra loro!!

      A proposito di diversità….. se ti sono piaciute le ragazze a Riga….. che cosa dici delle estoni????  LOL

    • #121555
      Lunzo
      Membro

      Sabato 15 Agosto
      5.40 la sveglia suona…trauma, ma è una sveglia inevitabile perchè oggi si cambia stato, si va in Finlandia via mare, e il traghetto
      parte presto e non aspetta. Stupisce la grandezza della nave per questa traversata relativamente breve di 2,5 ore appena.
      Approdati in Finlandia qualcuno si ferma a Helsinky per una fugace visita, il gruppo prosegue, ci si tornerà appositamente in aereo. La strada diventa collinare, alberi a destra e a sinistra e nastro d’asfalto al centro…zero traffico, inizialmente tutto molto bello ma dopo qualche centinaio di chilometri subentra un po di noia…sarà cosi ancora un paio di giorni. L’arrivo a Vaasa è col sole, lasciamo le moto e via a caccia di una bistecca e di un po di relax dopo la visita della città. PS La scortesia del personale di qualsiasi esercizio pubblico, dall’hotel ai bar al ristorante è sconcertante…si vede che gli stiamo antipatici.

      Domenica 16 Agosto
      La partenza che doveva essere col sole è invece bagnata, ancora una volte le previsioni meteo di sono rivelate inutili…non è una novità. Oggi nulla di particolare da segnalare, tappona di trasferimento verso il primo Chalet che sarà la verà cosa importante della giornata. Ci giochiamo ancora un pò del nostro fattore C e a Rovaniemi il tempo è bello, e soprattutto non freddo….dire caldo sarebbe un eufemismo. Dedichiamo 2 righe alla bellezza di questa struttura, casette di legno che puzzano di nuovo attrezzate con le piu moderne diavolerie tecnologiche e di tutti i confort…per citarne alcune, sauna, lavatrice, asciugatrice, play station, stereo, tv lcd e stufa a legna!!! Che paradiso, e in paradiso esaudiamo anche il nostro desiderio proibito…gli spaghetti!!! Stasera pasta per tutti…grazie DeCecco di esistere.

      Lunedi 17 Agosto.
      Anche oggi la gara viene data bagnata dalla partenza…e piove bene. Nella mattinata visita alla casa di Babbo Natale a Napapiiri. Scopro oggi che il famoso marchio di abbigliamento tanto di moda NAPAPIIRI è dunque una città. Il villaggio di Babbo Natale è a dire la verità solo un mega centro commerciale dove l’appeal di Santa Claus viene venduto e commercializzato in tutte le salse…e che prezzi!! una foto con lui nella sua stanza costa “solo” 30 € !!! All’inizio molto carino, dopo una mezzora sale la nausea perchè i negozietti tutti uguali vendono tutti la stessa roba a prezzi esosi…insomma un posto troppo turistico per i miei gusti. In serata un sole caldissimo ci fa un grande regalo e l’arrivo a Inari ha una chicca, la salita sul monte che divide Finlandia e Russia da cui si vede praticamente tutto…renne selvaggie  ci accolgono e stanno a farsi fotografare in questa magica atmosfera.

       

    • #121570
      Lunzo
      Membro

      Martedi 18 Agosto.
      Ci siamo , oggi si arriva sull’isola, il sole ci accompagna e il morale della truppa è alto. Le renne che apparivano raramente nei giorni passati oggi attraversano la strada come fossero pedoni, si scattano foto da concorso! Le strade sali scendi che ho sempre visto solo in moto si concretizzano sotto le mie 6 ruote, su e giu ci cullano fino a fare addormentare i miei passeggeri. La musica dei Modena sotto mi gasa, io sono al 100%, facciamo 99 va…c’è sempre il motociclista che è in me che soffre un pochino.
      La mia seconda anima, quella da fotografo invece gode, ogni angolo è uno speccaolo e ci si scaricherebbero 4gb per volta come minimo… :mrgreen:
      Entriamo in Norvegia…mamma che spettacolo i fiordi…e a detta di Mauro questi sono quelli piu brutti…sarà un crescendo. In un’ora siamo a Onningsvag al campeggio e prendiamo posto negli chalet. Ora basta parole, le immagini parleranno per me. Stasera alle 22 dopo cena si andrà alla rupe…speriamo bene nel sole di mezzanotte pechè lo scatto della vita con il tramonto infuocato dietro la palla di caponord non me la posso perdere! a domani….e che il bel tempo ci accompagni ancora! I take the sunshine with me!  :ugeek:

    • #121660
      Lunzo
      Membro
      Mercoledi 19 Agosto
      La palla di caponord ieri sera mi ha emozionato un pochino, ripenso a un po di gente che vorrei avere avuto li con me a godere di quel momento. Il vento era una cosa insopportabile però…per fare tutte le foto ho sofferto un po di freddo ma alla fine ho portato a casa gli scatti tanto desiderati. Stamane si torna alla rupe a vedere la visuale diurna. C’è ancora molto vento ma la temperatura di giorno è piu umana…ora siamo sui 10 gradi almeno…ieri sera penso sui 5. Dopo pranzo partenza per Alta, la nostra prossima destinazione. La strada si allunga, le curve si stagliano tra montagne e prati…il godimento di quelli in moto deve essere davvero tanto penso…però fa ancora freddo cavolo, non penso piu alla moto, metto su vasco e alzo il riscaldamente….Gli chalet di Alta serebbero anche carini…ma ne mancano un paio e alla fine si rimedia una sistemazione buona lo stesso, senza bagno in camera…a qualche cliente è andata male, pazienza.

    • #121661
      Lunzo
      Membro

      Giovedi 20 agosto.
      Si parte presto, tanta strada da fare…e strada curvosa. Il sole scalda le belve, siamo tutti pronti. Oggi ci addentriamo dentro a qualche fiordo. Dopo aver litigato un po con il roadbook (Antonio riscrivilo ti prego, fa cagare!!!) prendiamo la strada giusta e le moto presto spariscono dietro le curve pettinate dagli pneumatici stanci di consumarsi solo al centro. Siamo rimasti soli, io, Maria, Sergio e il fido transit…con la solita cartina ben spiegazzata sul cruscotto, qualche biscotto intervallato dalle pringles alla paprika e la musica italiana. La vera Norvegia, quella dei fiordi e delle calate di roccia a picco nel mare comincia oggi … che spettacolo ragazzi! Non risco a descrivere a parole questo posto, è troppo diverso da tutto quello che ho visto finora. Non mi capacito di come montagne di 1000 e passa metri possano specchiarsi nel mare, che poi tanto mare non è visto che non c’è mezza onda o increspatura…pare un lago. Le foto parleranno per me, il bello di fare il mezzo assistenza è che non ti corre dietro nessuno, puoi fermarti quando vuoi e quante volte vuoi, percui la mia nikon contina a fare click click, ormai siamo quansi a 8000 scatti da aprile 2008…stica! Visto che siamo in vena di numeri…oggi ho compiuto il kilometro 5000 col furgone, accendiamo le candeline, anzi le candelette visto che è un diesel. <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_e_biggrin.gif&#8221;> <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_e_biggrin.gif&#8221;> Arrivati a Trompso…che si scrive con lo zero sbarrato al posto della o…La città sarebbe anche carina, ma qui tra cucina, lava, pulisci, stira, stendi, ecc ecc non c’è mai il tempo per fare un cazzzzzzzzzz di altro. a domani… :oops: :evil: :roll:

      venerdi 21 Agosto.
      Gira la ruota…girala…la…la…..e come girano le mie 6 ruote. Oggi è la giornata in cui il tom tom litiga con il garmin e ala fine, chi ha ragione??? io che non ho nemmeno uno dei due e semplicemente uso la cartina stradale!!! Antico. Rientrati dalla deviazione su strada chiusa che ci è costata circa 60 km inizia la ss 825, ragazzi che strada! Mi verrebbe voglia di mettere il casco, l’antipioggia, i guanti e guidare cosi il furgone piegando la testa fuori da finestrino a prendere aria nelle curve a sinistra…cosi da sentirmi un po in moto anche io-… Io provo a inclinarmi, ma il transit 6ruotato non ne vuole sapere di piegare. <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_razz.gif&#8221;> Finito il paradiso, ecco l’inferno…un bell’acquazzone che bagna tutti quanti coloro aveno usato la gomma che sta sul lato del pneumatico fino a qualche minuto prima…io accendo il tegicristallo, mangio un haribo all’ananas e infino un bel greatest hists 2 dei queen nel lettore cd….The show must go on diceva il grandissimo Freddy Mercury, ebbene si allora, arriviamo a Svolvaer che è tutto un programma solo dal nome, del resto cosa pretendete da un posto che sta su delle isole che si chiamano LoFoten?? ahaha :mrgreen: :arrow:
      Ho sentito dire a qualcuno del gruppo che il giorno in cui il Padre Eterno ha creato le LoFoten , era in vena creativa….aveva ragione…che figata… <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_razz.gif&#8221;>

    • #121662
      Lunzo
      Membro

      Sabato 22 Agosto

      Le isole LoFoten eccole qui, purtroppo piove ma vi dirò che questo paesaggio un po lugubre e spettrale forse rende di piu cosi e a me in fondo piace. Questo è il luogo dove si pescano e lavorano il 90% dei Baccalà d’europa. Ci sono teste di merluzzo essicate praticamente a ogni angolo della strada, la cosa inizialmente carina per un turista con la macchina fotografica al collo poi diventa un tantino pesante…pesci decapitati ovunque a essicare…e non sono proprio profumati insomma , ahaha. Gli scorci di roccia e acqua compaiono dietro ad ogni curva, e quante sono le curve. Decidiamo di andare a visitare l’ultimo paese dell’arcipelago, che si chiama come l’ultima lettera dell’alfabeto Norvegese, ovvero A (che da noi invece è la prima) . Arrivati ad A ci spariamo un fiskburger, ovvero un panozzo col baccalà tanto per cambiare e visitiamo il museo del baccalà, poi vediamo il porto dei baccalà e facciamo qualche foto alle reti di essicatura dei baccaà, infine compriamo dei souvenirs col baccalà, insomma diventiamo un po baccalà anche noi. Oggi guida Mauro il furgone percui nel rientro grasso pisolino sul sedile dietro…che goduria! Stasera penso cucineremo del salmone…alla faccia del baccalà! A domani BACCALA’
      BACCALA’ CHI LEGGE!!! :-)

    • #121691
      Lunzo
      Membro

      Domenica 23 Agosto
      Wet wet wet, oggi giornata bagnatissima.  😈 Fin dalle prime battute la giornata e’ fresca, anzi fredda.  Lasciamo l’orrido chalet di Svolvaer alla vlta del traghetto di Lodingen, 45 minuti di sonno gassato (chi c’era sa perche’) Il resto del pomeriggio e’ solo un grigio attraversamento di posti che probabilmente con una giornata meno infelice sarebbero anche stati belli da visitare e fotografare…oggi morale un po basso, come la temperatura del resto al campeggio di Mo-I-Rana. capita dai  💡

      Lunedi 24 Agosto
      La giornata promette bene, vi dico solo che il furgone l’ho caricato a mezze maniche! C’e’ il sole, il morale si e’ rialzato  partiamo presto per una bella tappa impegnativa, ricca di curve e cascate. Lo Sputer tmax500 di Mario sembra avere problemi ed e’ il primo della vacanza ad provare l’onore di salire sul famigerato carrellino…succede anche nelle migliori famiglie. almeno abbiamo dato un senso a questo coso che mi trasporto attaccato al culo del furgone da quasi 7000km! Le cascate sono davvero tante, e la fabbrica di arcobaleni vicino ad ognuna di esse ne sforna continuamente di freschi ogni 3 minuti….i miei scatti ne godono. Dopo il pranzo in autogrill mi compro un cd di Michael Jackson e sparo il re del pop a tutto volume…Arriviamo a Throndeim in serata, e oggi cedo, non ce la faccio piu senza la pizza….vi diro’ che quella di spizzico e’ peggio! A domani fedeli lettori. 😆

    • #121727
      Lunzo
      Membro

      Martedi 25 Agosto
      Oggi penso che chi era in moto abbia goduto della giornati piu goduriosa. Su e giu per montagne altissime che mai mi sarei aspettato di trovare in norvegia. I nomi dei Ghiacciai purtroppo al momento non me li ricordo ma sono davvero stupefacenti perchè vedere la neve quando mezzora prima eri al mare è una cosa proprio strana. L’asfalto è ottimo e le pieghe finalmente sono sfoggiate dai bikers. Anche l’ultimo chalet ce lo lasciamo con un buon ricordo e la carbonara che abbiamo cucinato ha deliziato proprio tutti…si vede che non la mangiavano da 3 settimane!!! ahahaah. Non ho molto altro da dire visto i paesaggi si ripetono a raffica, mare, montagna, laghi e campi….un susseguirsi infinito….ti sembra di guidare per ore e ore e essere tornato al punto di partenza. <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_razz.gif&#8221;>

      Mercoledi 26 Agosto
      Dal primo piano del mio letto a castello sento le gocce di pioggia ticchettare sul tetto dello chalet…si prospetta una giornata bagnata. Colpo di scena verso le 10 arriva un sole stupendo e ci riscalda i corpi e gli animi gia un po sconsolati al pensiero di una giornata come l’altro ieri. Le curve presto ci fanno allontanare dalle moto, qualcuno sale al nido delle aquile, io ci andrò la prossima volta con 4 ruote in meno…del resto non posso mica vedere tutto ora! <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_e_smile.gif&#8221;>
      L’arrivo a Bergen ci rituffa nel traffico di una grande città, e vi assicuro che dopo 2 settimane di nulla totale è un trauma. Semafori, rotonde, auto in fila…e che è sta cosa???!?!?
      Ora vi lascio che vado a visitare questa che viene definita come la città piu pittoresca della norvegia. A domani…sempre se trovo intenet a scrocco :arrow: <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_razz.gif&#8221;> <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_e_smile.gif&#8221;>

    • #121734
      Lunzo
      Membro

      Giovedi 27 Agosto.
      Voglio soffermarmi un attimo su Bergen. Mamma che bel posto. Dicono che sia la città piu piovosa d’europa, beh, noi l’abbiamo beccata col solo, almeno ieri sera visto che stamane al risveglio quel fastidioso ticchettio riempiva ancora le orecchie dei motociclisti….La città si adagia su una piccola baia sovrastata da un monte a 320 metri di culmine. C’è anche una teleferica a motore per i pigri che non vogliono salire a piedi. Sul porto si affacciano le casette in legno colorate, un po malandate a dire il vero, avrebbero bisogno di una ristrutturazione visto e considerato che sono censite come patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. Infine la zona commerciale con un sacco di botteghe sempre di legno tutte un po storte ma molto caratteristiche, veniteci se passate di qui! Una volta lasciata Bergen è cominciato il lungo e faticoso trasferimento verso Oslo. Da segnalare il solito passo montanaro sui mille metri e una poderosa cascata in una zona piu pianeggiante, davvero bella. L’arrivo in città ci riporta il traffico, i rumori e il casino a cui siamo abituati…peccato non avremo molto tempo per visitare il centro. Ora penso al mio salmone che mi aspetta cotto nel piatto allegramente con verdure colorate … <img src=”http://www.motolunzo.it/lunzoforum/images/smilies/icon_razz.gif&#8221;> :evil: :shock:

    • #121735
      Theo
      Amministratore del forum

      Bella Bergen! Veramente!

       
      Noi l’avevamo beccata col sole ed il mercato….

    • #121742
      Lunzo
      Membro

      Theo, bella Bergen , ma mai quanto Berghem!!!! vero?!!??

       
      Venerdi 28 Agosto.
      A Oslo alla fine ci siamo ridotti in un burger king, altro che salmone!!! però il pesce abbiamo rischiato di prenderlo lo stesso visto che dopocena siamo finiti in un locale gay, il dubliner!!! ahahaha, che ridere !!  :mrgreen:  😯  :?
      Oggi giornata di trasferimento infinita, da segnalare prima dell’arrivo in Copenhagen il glorioso ponte sullo stretto di Malmoe, veramente una grande opera dell’ingegneria umana, e grande è anche il prezzo per il pedaggio, i veicoli con lunghezza >6m pagano l’equivalente in euro di 75€!!! sticazzi!!! Questa sera c’è la cena offerta da raidinside in un fidato locale del posto accompagnato alla fugace visita della città, peccato davvero non fermarsi qualche giorno qui, i pochi scorci visti attraversando la città alla solitaria ricerca dell’hotel meritavano veramente.  :P  :P  :P
      Fameeeeeee, ciao a doma

    • #121773
      Lunzo
      Membro

      Sabato 29 e Domenica 30 Agosto 2009 – Home sweet home
      2 giorni piu pallosi non li ricordo con facilità. Due maroni quadri ad attraversare tutta la germania. Il contachilometri del transit stasera segnava 10.529 km! Ebbene, la favola è finita qui, ora parleranno le immagini appena avrò tempo da dedicarci … lo so, o lo fai entro una settimana o non lo fai mai piu…verissimo, quindi vedrò di farlo entro venerdi!.
      Grazie a tutti coloro che hanno letto e seguito questo report, se voleta lasciate un gradito commento…e la prossima volta magari venite anche voi.
      VIVA CAPONORD!
      ciao
      Lunzo

    • #121825
      Pablito
      Partecipante

      Che dire, caro Christian, complimenti per il bel giro, i tanti (ma davvero tanti) luoghi visitati  e la tua pazienza nello scrivere, quasi ogni sera, il “rapportino” e postarlo su queste pagine! Smile  Clap

       
      La prima parte del tuo viaggio mi ha fatto rivivere ricordi lontani e recenti. Ero poco più di un ragazzo, oltre quarant’anni fa, quando feci un giro (in treno) simile alla prima parte di quello che hai fatto tu, fermandomi, a quel tempo, nelle Russie (l’allora russia europea dell’URSS). Da qualche anno sto ripercorrendo le strade che percorsi negli anni sessanta, questa volta con la fida Transalp.
       
      L’eccezione alla regola “moto” (….Micia è stata irremovibile Cry  ) è stato il viaggio in Russia appena concluso. A parte la tratta Mosca-San Pietroburgo, fatta in treno, abbiamo viaggiato… in aereo (nemmeno fosse un viaggio di lavoro   Cry  Cry  Cry ma…… prendere o lasciare!!!).
       
      A questo punto, a parte la Norvegia, dove non sono mai stato, per “bissare” i paesi visitati negli anni sessanta mi manca solo la Polonia e….. la collina di Mala Strana a Praga, con il cimitero ebraico dove è sepolto Kafka, quasi nascosto all’interno del cortile di un vecchio palazzo. Qulache anno fa la fida Transalp (quella “vecchia” e gloriosa….) ci ha portato anche lì ma non riuscii ad andare a Mala Strana.
       
       
      Viaggiare vuol dire anche rincorrere i propri sogni ed è proprio per questo che…. occorre avere buone gambe     Smile
       
      Alla luce del tuo (e del mio) recente viaggio una considerazione si impone: il nord Europa va visitato tra metà giugno e prima della fine di luglio, pena brutto tempo, freddo e tanta pioggia. E questa è una (triste) realtà in barba alla tradizione mediterranea del Ferragosto.
      L’anno prossimo dovrei, quasi sicuramente, riacquistare lo stato di “freelance” (dopo quasi quarant’anni di lavoro dipendente). Quasi quasi…… un mesetto a fine giugno per vedere (vedere bene, non macinare chilometri) la Norvegia……
       
      Aspettiamo le foto!  Approve

    • #121901
      sarbador
      Membro

      Bellissimo!

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.