FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders Eicma: le cose che contano

  • Questo topic ha 9 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 15 anni, 3 mesi fa da Emi.
Visualizzazione 9 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #45183
      zivas
      Partecipante

      Saltati completamente gli stands di Ducati, Triumph e Ktm, della prima defezione non abbiamo pianto per niente, degli altri due…li avremmo visitati volentieri ma ormai il tempo era scaduto (chiusura di sabato alle ore 18.00).

      Gli altri:

      la Yamaha risente dell’effetto positivo della pubblicità e riesce a riempire di gente il suo stand di gente, pur presentando come unica novità la FZ1 (doveva esserci anche la MT-03 ma forse era seppellita dalla gente che rimirava le gnocche, oppure non l’hanno portata proprio, non so…siamo riusciti a vederla da terzista che fa elaborazioni, su un altro stand)

      La Honda porta i suoi affidabilissimi e stra-visti ferri vecchi e presenta una improbabile e quanto mai antica CBF 1000, oltre all’obbrobrioso Varadero con livrea Africa Twin e il transatlantico Goldwing con l’airbag.

      La Kawasaki presenta la ER-6n degna della massima attenzione, gran bella moto compatta e potente! Purtroppo non si riesce a vedere la versione semicarenata…anche in questo caso non si sa se non c’è oppure è sepolta.

      La BMW presenta una (sempre secondo me) bruttissima R1200S con delle linee inquietanti, esasperata e sbilanciata nell’estetica da un anteriore che vede la ruota nettamente fuori dalla linea della moto, stile chopper (su una sportiva???!?!?)
      La F800 vuole fare concorrenza alla TDM, non sa di niente ma forse ci riuscirà…in ogni caso non mi interessa.
      Le R1200RT e R1200ST era meglio se le lasciavano a casa…poi si dice che la V-Strom è ‘guanciuta’!!! Linee bruttissime e borse laterali ancora più brutte. Sono riusciti a rovinare uno dei più bei modelli che facevano, la mitica R1150RT
      L’unica che ne esce nettamente vincente è la GS che sia in versione Adventure che normale è assolutamente bellissima!

      La Moto Guzzi è protagonista di un vero e prepotente rilancio…stand pieno zeppo di gente a bocca aperta a rimirare la novella Norge, davvero stupenda e soprattutto nuovissima….Foto Gallery
      La Griso ormai la conosciamo ma è comunque piena di attenzioni da parte dei visitatori…non è il mio genere ma devo riconoscere che è bella.
      Anche la Breva 1100 con allestimento touring completo desta moltissima attenzione.
      Per i nostalgici c’è anche la California Vintage.

      La Suzuki ha le solite cose (a parte le ipersportive che in tutte le case abbiamo volutamente trascurato).

      Tutto il resto è nebbia…

    • #70427
      Fugzu
      Membro

      Ho visto un servizio in TV e sinceramente sono rimasto piuttosto deluso dal niente che incombe. Eppure si sono millantate le doti delle nuove realizzazioni, ibridi fra un vasca da bagno ed una maximoto, insomma roba da Emi, mica da tutti.. Molto bella la Guzzi ma qualcuno mi sa spiegare perchè sono sparite le cilindrate di media categoria? Possibile che non esistano più 500, 600, 650, 750 ma solo 1000 e 1200? Ci credo che mi sto appassionando sempre più al fango rispetto all’asfalto, è davvero difficile trovare una degna sostitua alla TA.. Ciao Zivas! Lamps

    • #70431
      zivas
      Partecipante

      Sottoscrivo il tuo pensiero Francesco e la risposta è…boh!

      Mi sono dimenticato di menzionare la Buell Ulysses XB12X, sicuramente un modello insolito e molto interessante come enduro stradale: comodissima, leggera e potente (100 cv) e sinceramente in linea con i prezzi delle concorrenti, anzi qualche cosa più economica (siamo sui 12.900, per un 1200cc non male)

      Ciao Francesco, speriamo di vederci presto! (magari alla motonikkiata)
      :-))

    • #70433
      Simbad
      Membro

      Il GS rimane l’unica moto che secondo me può sostituire in meglio la mitica TA.

    • #70447
      gordon
      Partecipante

      Personalmente mi ha fatto tristezza vedere che la novita’ e la regina dello stand Honda (a parte quel prototipo da fumetto e lo scooterone) era la ‘nuova’ Deauville.
      Questo Salone ha confermato che la moto come la intendiamo noi, una moto a 360 gradi, che ti puo’ portare al lavoro la mattina cosi’ come in cima a una montagna o a una duna in Africa, da solo o con un passeggero, non interessa piu’ le case costruttrici. Sembra che per gli analisti del mercato il futuro sia rappresentato solo da ipersportive, maxinaked da 150 cv, o ibridi che nascono dall’incrocio contronatura con gli scooteroni. Eppure io non sono convinto che queste siano le reali richieste del mercato.

    • #70448
      Emi
      Membro

      ammazza che entusiasmo!! :-) peccato che hai saltato lo stand Ducati..c’era un supermotard che è una fi@ata!!! ciau!

    • #70457
      Ultimo
      Partecipante

      Per quanto riguarda la Ducati, confermo, in rete sono apparse molte foto di quella che è stata senza ombra di dubbio la regina del salone.
      Una super motard su base multistrada:

      Della Guzzi invece si diceva che le moto erano tutte sporche e della Norge in particolare si dice che sia pronto solo il fuori, in quanto la si poteva ammirare solo a distanza, e la base fosse vecchia e non su base Breva, per capirsi.
      Probabilmente ci vorranno anni prima di poterla vedere in produzione.

      Per quanto riguarda BMW concordo quasi su tutto anche se a me personalmente la R1200RT piace, e della ADV mi riservo di vederla dal vivo prima. In foto è molto bella, mi conviincono poco i convogliatori di plexiglass ai lati… per il resto la ritengo davvero bellissima.

    • #70465
      macellocastello
      Partecipante

      caro Zivas hai sbagliato a non andare allo stand della KTM…. era li’la ventata di nuovo che cercavi…. x il resto concordo pienamente con te .
      l’unica erede della AT/TA è la KTM 990 …. la GS è più lontana …..

    • #70479
      zivas
      Partecipante

      C’è un piccolo particolare…la Adventure KTM mi dà leggermente la nausea, esteticamente per i miei gusti è brutta oltremodo, il parabrezzone la fa sembrare la mia vespa 50 e la carena, come ha detto Jack, ha le forme di quando si facevano i giochini piegando la carta…

      Ripeto che tecnicamente l’unica cosa che non capisco è il doppio tappo serbatoio, per il resto potrebbe anche essere ok ma immagino che sia piuttosto scomoda per fare turismo come lo intendo io.

      Il motard della Ducati comunque lo avrei visto solo per curiosità perchè in ogni caso è un genere che non mi interessa.

      Per il resto, Ultimo, mi risulta che la Guzzi aprirà le vendite della Norge a marzo 2006 e non credo proprio che sia pronto solo il fuori, prova a farti un giro nel sito della casa.

      In ogni caso se i riscontri di affidabilità saranno quelli che immagino giurerei che sarà un successone.

    • #70537
      Emi
      Membro

      certo Ducati sarà quel che sarà come affidabilità..però i suoi ingegneri, progettisti, designer e collaboratori vari..hanno gusto..proprio una bella motina :-)

Visualizzazione 9 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.