FrontPage Forums Report degli incontri e viaggi Giretto & tacchetto

Questo argomento contiene 17 risposte, ha 12 partecipanti, ed è stato aggiornato da  aria 14 anni, 6 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #44025

    Scal
    Partecipante

    Domenica mattina, freddo ma con sole, gioco un po ne garage con le moto e gli attrezzi, poi mi decido, pettorina …. ginocchiere, stivali, casco … sottoguanti di seta e guanti cross estivi (ch’ho solo quelli). La cappetta parte subito, ma fuma nero come il titanic, quando accelero ha un attimo di incertezza poi sparacchia fumo dallo scappamento e va. Scaldo un po il motore poi comincio a alzare la ruora di prima senza frizione,: si alza facile, ma io sono negato e la metto subito giù. Comunque la motina, a dispetto del fumo nero va che è un piacere. Faccio il mio solito giretto semipianeggiante; in qualche tratto c’è neve gelata, allora il posteriore va dove vuole, per fortuna il michelin3 copm avanti resta sempre attaccato. Il giro è corto un 40 minuti, compresa la ripetione per 3 volte di un mini anello, che per l’occasione è pieno di neve (Winno lo ricorda senza meno).

    Ho impiegato più tempo a vestirmi e spogliarmi che a fare il giro, ma già non mi sentivo le braccia, senza contare che da solo è meglio non esagerare.

    Andava bene così … aspettando le case rosse!!

  • #50560

    Pablito
    Partecipante

    Domenica mattina, freddo con poco sole e vento, i pochi passanti in giro imbacuccati guardano con stupore un tizio vestito da città che si dirige verso il vicino parco dell’Insugherata in sella ad una DR-Z400.

    Scarpe da città, pantaloni di velluto, maglioncino di cachemire e casco stradale imbocco lo sterratino (Scal lo ha visto il 31 dicembre) che porta al casolare.
    Arrivato sull’aia inverto la marcia per tornare indietro ma la strada è stretta e sconfino sul prato. Un attimo e sono in piedi sulle pedane, apro la manetta, stiro la seconda ed il Suzukino parte a palla verso la valle.
    Pochi secondi e l’adrenalina sale di colpo al cervello assieme alla velocità sul terreno reso duro dal gelo. La macchia delle sughere si avvicina rapidamente, sempre in piedi sulle pedane sposto il peso in avanti, stringo il serbatoio tra le gambe e piego decisamente verso lo sterrato mentre passo in terza.
    Lo sguardo scende verso il basso, vedo i pantaloni di velluto verde e, poco sotto, il nero lucido delle scarpe di cuoio.

    Fortunatamente la ragione ha il sopravvento sull’istinto. Chiudo il gas, mi siedo, passo in seconda e mesto mesto, ripreso lo sterrato, torno a casa.

    Dieci minuti di libertà, totale, assoluta, senza neppure avvertire il freddo becco che lascia mani e ginocchia rattrappite.
    Rimetto la motina nel box non senza un ultimo sguardo verso lo scampolo di libertà sul quale richiudo, come in un sepolcro, la serranda del box.

    Devo sbrigarmi, la famiglia al completo mi attende. Mi affretto, quasi corro ma, mentre giro la chiave nella toppa della serranda, sussurro alla motina con voce languida:”…ti riprendo, oh sì che ti riprendo….”

  • #50563

    winno
    Partecipante

    ;-)))))) io casa manutenzione per prox fine settimana

  • #50564

    Simbad
    Membro

    Che bello condividere certe fantastiche sensazioni. La voglia di andare in moto fa risvegliare istinti primordiali.

  • #50572

    fable
    Membro

    l’importante è stare allenati… ma che freddo questo we!!!

  • #50576

    Scal
    Partecipante

    Pablitoooooo !!! Da te non me lo sarei aspettato: hai violato il sacro parco … l’intoccabile erbetta è stata strapazzata dal tacchetto crudele, ora la natura deturpata impiegherà secoli …. e chissà quali cambiamente climatici ….. e no! DAte non me lo sarei mai aspettato!

    :)) Quando mi ci porti?? …..

  • #50578

    Fugzu
    Membro

    Domenica strascicata, Antonio è malato. Fuori però il sole splende alto, Luisa mi “obbliga” a vestirmi, io protesto sono quasi le 11 ‘ndovado a quest’ora? Sono bello che pronto, armato di tutto punto, nenache andassi alla sei giorni! La Beta, tirata fuori dal garage, fa due scoppi e si spenge con la batteria a terra. Ormai conosco il mio pollo, in trenta secondi smonto la sella, prendo i cavetti ed attaccandomi alla batteria dell’auto di Luvi riesco a farla partire (sabato stessa sorte per Lilliput).

    Fra una cosa e l’altra parto alle 11.30 suonate in direzione del bosco sopra San Quirico. a 100 km/h in superstrada fa un freddo boia, specialmente con i guantini estivi, come Scal. Arrivo allo sterrato ed inizio a salire lungo una strada asciutta e compatta, dopo un km arrivo in cima, le gambe di legno le braccia di stagno. Mi sono rammollito? AAArrrgh! Insisto, ormai ci sono. Prendo varianti anomale alla ricerca di nuovi percorsi, ne trovo uno e mi ci dedico con passione nonostante il bosco sia devastato. Tre bufere di vento hanno spezzato alberi, fatto cadere rami e tronchi dappertutto, a volte sono costretto ad abbandonare il sentiero per entrare nel bosco così da aggirare un grosso abete o la chioma di un grande albero abbattuta. Scendo e salgo lungo una strada che non ricordavo per poi sbucare sul percorso della “Felciana” dove però il vento ha fatto seri danni. Giunto nel tratto finale, dopo numerose deviazioni, mi trovo davanti all’ennesimo abete crollato in mezzo alla strada. Per evitarlo scendo nel bosco, a valle della strada. Tradito dalla pendenza e dallo strato di foglie perdo l’equilibrio, la moto scivola a terra senza troppe conseguenze ad eccezione della leva della frizione che si spezza. Sudando copiosamente la rialzo, io sono a valle lei a monte sopra di me. Per fortuna parte ma ogni volta che inserisco la marcia si spegne. Panico. Si deve essere bloccato il meccanismo di sicurezza del cavalletto. Con le buone maniere, ovvero 4 bei colpi dati imprecando in azteco, riesco a sbloccarlo ed a mettere la prima con successo. Per la pendenza ed il fondo non riesco a salire i 3 metri che mi separano dal sentiero. Sempre sudando riesco a girare la Beta ed a tornare sui miei passi e poi verso casa perché sono quasi le 13.

    Siete pronti per il prossimo wecckend? :-))

  • #50581

    Scal
    Partecipante

    Fugzu … san …. mamma mia, già mi vedo in un orda di scalamnati del tassello, mentro cerco di stare attaccato al manubrio della moto, con quella cavolo di terra sempre troppo lontana per le mie gambette ….. !!

    Vorrà dire che porto la motosega per aprire la strada ….. :))

  • #50582

    zivas
    Partecipante

    Sabato e domenica quasi interamente a casa…la neve ha rotto i maroni!

  • #50585

    fable
    Membro

    noi invece siamo andati dalle parti di Tortona con alcuni amici transalpizzati, bel giro su neve ghiaccio sterrati di varie difficoltà e qualche variante hard extreme per i mono

    il resto delle foto su http://www.gianduja.net/fable/tortona

  • #50587

    APOLLO1964
    Membro

    bel giro bella Domenica e balla compagnia…….oggi ho scoperto di avere dei muscoli che non pensavo facessero parte del mio corpo…..mamma mia che male!!!!
    Ruggi…

  • #50589

    Marco74
    Partecipante

    Ma che è!??!? … tutta la stessa musica?!?! … bravissimi amici !!!

    Io invece in auto, senza catene, sulla neve del Terminillo!! … vale lo stesso?!?!?

  • #50596

    aria
    Partecipante

    Ore 14,00:mi preparo!!ho deciso esco :Tuta felpata,giacca goretex,stampelle,ginocchiera da robocop(si scrive così???),sciarpa,guanti,cappello,scarpe tacchettate,marsupio,kira guinsaglio lungo…partiamo con kira in bagagliaio, destinazione boschi di palaia dove di solito fanno motocross,io invece passeggio con il mio cane e amici…
    ho fatto ben 1 km a piedi supportata da stampelle e kira che gironzolava intorno felice con in bocca il suo sasso da masticare, il pensiero rivolto alle cose da fare dopo il recupero,analisi del terreno assai sconnesso dove i polverosi potrebbero divertirsi, pensiero verso i viaggi che vorrei fare in moto..voglia di moto……guardo l’orologio ho dolore,sono stanca,mi siedo sulla vecchia macina di un frantoio,accovacciata guardo l’orizzonte, mi ci perdo, è lì che vado quando ho voglia di pace e di me stessa..!! buon lunedì a tutti e buona settimana..

  • #50625

    Scal
    Partecipante

    Buon pomeriggio a te Ila …. Tutti abbiamo un sasso anche solo figurato su cio fermarci a pensare ….. Ed

  • #50627

    Bierhoff
    Partecipante

    … “mi siedo sulla vecchia macina di un frantoio,accovacciata guardo l’orizzonte, mi ci perdo, è lì che vado quando ho voglia di pace e di me stessa” …

    :-)

  • #50705

    aria
    Partecipante

    Tutti abbiamo un sasso anche solo figurato su cio fermarci a pensare ….. Ed

    Ed hai perfettamente ragione…come al solito…

  • #50761

    giampa
    Membro

    e chi non ha il sasso ha un pezzo di legno

  • #50766

    aria
    Partecipante

    è si giampa tu sei il nostro geppetto!!!:-))..

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.