FrontPage Forums Motociclisti NetRaiders Li avete voluti…

Visualizzazione 34 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #45977
      Tenente
      Membro

      …e adesso abbassano pure i limiti di velocità.

    • #83575
      WHALE
      Membro

      …e così i comuni ci si fanno più grassi.

    • #83576
      Niki
      Partecipante

      Tenente io ancora aspetto la marmitta… però fai con comodo.

    • #83579
      Bierhoff
      Partecipante

      solo in alcuni tratti e in quelli più a rischio. si parla anche di fascie orarie soprattutto nei luoghi pieni di discoteche…

      mettere più agenti per strada no? si pensano che un cartello che indichi 100km/h serva a qualcosa … ma riempiono solo le casse :@

      la cosa più brutta ora sono i gabiotti della polizia con autovelox mobili che vengono messi in prossimità dei cantieri autostradali con limiti assurdi a 80Km/h :bang:

    • #83580
      Ultimo
      Partecipante

      Basterebbe far rispettare quelli che ci sono di limiti e non appostare degli stupidi autovelox…

      Dalle mie parti non è mai corso così tanto sangue sulle strade, è una ecatombe di centauri (motociclisti o scooteristi) che come sempre hanno la peggio nei confronti del Guardrail (la settimana scorsa un ragazzo di 19 anni con la ragazzina di 17. Non si può morire a 17 anni, non è giusto).

      Purtroppo quotidianamente si trovano filmati sul web di pazzi furiosi che corrono a quasi 200 km/h impennando e emulando Valentino, Loris e gli altri… dimenticando però che corrono su strade aperte al traffico dove gli errori si pagano cari.

      Chi di voi legge il forum da un po’ sa che mi sono trovato ad uno di questi incidenti all’inizio dell’estate… da qui la mia critica.

      I limiti che ci sono sono più che sufficienti. Il fatto è che la gente se ne frega. La settimana scorsa commentavo con un amico la SS73 levante che ha per un tratto di una 30ina di km il limite a 70 Km/h e a seguire un cartello con la figurina della motocicletta con il limite a 50 km/h.

      Peggio di così cosa possono fare??? Scenderemo e andremo a spinta…

      Il perchè di questa restrizione è evidente a chi conosce la zona, basta contare le croci lungo il percorso, disseminate spesso da centauri in cerca del limite, con il ginocchio in terra e con l’amico che li cronometra.

      Scusate lo sfogo.

    • #83581
      Tenente
      Membro

      Niki te la mando presto!

      Per i limiti: non diciamo che sarà solo in certi orari, o in prossimità di questo o quello, altrimenti la notizia sarebbe rimasta tra le righe della pagina locale, qui il problema è nazionale, e la risoluzione che i cervelloni hanno trovato si applicherà a tutta l’Italia, e guarda un po’ da quello che in radio ho sentito chi saranno i piu’ colpiti?
      si proprio quei “delinquenti a due ruote, che sfrecciano con i bolidi a 300 all’ora…” (frase di un ministro -mi sfugge il nome- pronunciata stamattina al GR1. UN MINISTRO, mica pinco pallino, e quindi è chiara l’intenzione di criminalizzarci ancor di più, e di punirci, poi c’è tutto il resto, dei limiti ad orario per le discoteche, dei limiti in autostrada a 100km/h, insomma una bella repressione. se a voi piace così, io preferisco essere un disobbediente!

    • #83582
      Rufus
      Partecipante

      Bè che il ministro pinco pallino si sia espresso male non vi sono dubbi ma forse ci vorrebbe un pelo più di elasticità sia chi guida bolidi da oltre 200 km/h sia chi controlla… tutti i punti che ho perso con questi controlli stupidi li ho persi per due punti ossia 20 orari oltre il limite .. e dei 10 punti persi solo due li ho persi in autostrada, guardacaso una autostrada rettilinea larga a 4 corsie … la A26, in questi casi non arrecavlo assolutamente alcun rischio a nessuno…… così diviene solo una assurdità …

    • #83586
      Gunny
      Partecipante

      Ve’ piaciuta la sinistra??? :@e allora ppepeeeppeppepppeppeppeeeeeeeeeeeeeeee ppeppeppeppeeeeeeeeeeeeee ben vista’ :clap::clap::clap::clap::clap::clap:

    • #83587
      bibendum
      Membro

      non vi preoccupate …. tanto tra un po il problema verrà risolto alla fonte, il valore del petrolio sta per raggiungere i 100 dollari al barile (qualcuno dice che ariverà a 200) e allora i raduni li faremo in bicicletta.
      E ne avremo da pedalare per raggiungere i 300 km orari :D

    • #83589
      Tenente
      Membro

      a me dispiace, al di là della parte politica di chi ha avuto stà genialata! però il petrolio che cresce poco c’entra, ho letto già di studi su motori a gpl per moto, per la bicicletta no problem, ne ho 4, :D ma il mio muso lungo lo apllico a quel ministro che al gr1 di questa mattina ci ha definiti delinquenti, senza ricordarsi di quanto gli siamo utili al portafoglio, assicurazioni, benzina, manutenzione che è decisamente più frequente che su una macchina, (significa che mandiamo avanti una bella fetta di mercato e famiglie), bollo, telepass etc etc insomma la passione per la moto significa una spesuccia non indifferente, e ci chiama delinquenti? Per carità ci possono anche essere degli smanettoni sciagurati, ma di tutta un’erba un fascio? e degli automobilisti non ne parliamo? quelli cosa sono, santi subito? Il controllo potenziato è giusto, la repressione sui limiti è assurda! ci sono strade a 4 corsie dove i limiti arrivano a 90 orari, se vai a 55 su limite 50 ti fregano 2 punti, c’è un pressapochismo sul giudizio di pericolosità e velocità che è schifoso. Ci sono incidenti causati anche dalla bassa velocità e per il CdS se vai a una velocità troppo bassa sei sanzionabile per intralcio al traffico, sei un ostacolo. con questa bravata saremmo tutti ostacoli, che rompono gli osticoli….

    • #83590
      bibendum
      Membro

      Io però non capisco, siamo motociclisti, e chi se non noi dovrebbe essere più sensibile riguardo alla sicurezza stradale? E allora perchè arrabbiarsi, la strada la usiamo tutti, e sappiamo quanto possa essere pericolosa per noi motociclisti. Perchè mai Theo ha messo il banner dei motociclisti incolumi? Per bellezza? Marco io non mi preoccupo di quanto è brutto il cassonetto dell’auto velox, ma piuttosto di quanto è pericoloso messo li in quel modo.

      Sappiamo bene, ed è inutile nasconderlo, che nella nostra categoria esistono degli pseudo centauri che tendono a emulare miti del motociclsmo sulla strada, dove vanno tutti, anche bambini in bicicletta.

      Si leggono ogni giorno, e sopratutto il lunedì, nelle pagine locali numeri impressionanti di motociclisti coinvolti in incidenti mortali per l’alta velocità di questo o di quello, e sinceramente mi fà incazzare ogni volta che un COGLIONE mi sorpasse all’esterno di una curva col ginocchio a terra.

      Perchè su quella strada ci sono anche io cazzo, e magari potrei anche esserci con mio figlio in bicletta, e ho il diritto a godermi la mia gita in tranquillità senza che qualcuno attenti alla mia vita.

      Vuoi correre? comprati una CAZZO di tuta in pelle, spendi 200 euro e vattene a fare una strafottuta sessione in pista, senza venire a rompermi i coglioni sulla provinciale.

      Per questo sono assolutamente d’accordo con Ultimo al quale va il mio applauso personale in quanto è stata l’unica voce fuori dal coro, i limiti ci sono e vanno rispettati, ne va della sicurezza di tutti, se qualcuno (tanti) non li rispetta e esagera, è giusto che qualcunaltro intervenga, anchwe inasprendo le sanzioni.

      Sulla tolleranza se ne può discutere, ma abbiamo visto che anni di tolleranza e campagne televisive non ha portato benefici, fino alla patente a punti, che ha dato ottimi risultati. Purtroppo oggi (in questo periodo particolarmente) si ricomincia a morire sulle strade, sarà il periodo, sarà il caldo, sarà l’aumento del traffico che come tutte le estati aumenta ma tantè, e come tutte le estati saltano fuori le misure estreme, ma finche si organizzano corse clandestine, o ci si ingarella con altri motociclisti o utenti della strada per fargli vedere che noi siamo più veloci e più bravi e lo abbiamo più lungo, il problema non si risolve, e la gente continuerà a lasciarci la buccia ….. allora ben vengano i limiti e le sanzioni!

      Adesso sono io a scusarmi per lo sfogo, forse mi sono un po infervorato ma sono un motociclista e il motociclista non è necessariamente un criminale velociraptor come si vuol far credere, ma il luogo comune purtroppo ha delle basi troppo veritiere, se tutti pensassimo un po di più che Non siamo soli sulla strada forse anche il luogo comune potrebbe cambiare e magari anche le sanzioni non ce le troveremmo così pesanti.

    • #83640
      Mago di ozz
      Partecipante

      tenete hai dimenticato che ci sono tir e autobus che sono costantemente ben oltre i limiti imposti…. e quelli nopn sono delinquenti??? addosso ai motocilcisti indifesi e non rappresentati…

    • #83653
      Tenente
      Membro

      no non ho dimenticato che le categorie dei “professionisti della strada” (autotrasportatori con tir daily furgoncini vari etc) sono quelli che più infrangono le regole, ma c’hanno dalla loro una cosa schifosa che in italia porta il nome di SINDACATO (la rovina dell’Italia sono loro) che li rappresenta, che li protegge, che li incita alle proteste, vedi Tir Lumaca… E adesso per colpa di sciagurati che si ubriacano e si impasticcano in discoteca causando incidenti, per colpa di qualche smanettone che ha urtato la sensibilità del ministro, per colpa del fallimento dei controlli delle forze dell’ordine, la dobbiamo scontare tutti, noi motocicl per primi, ma a pagarne le conseguanze a mio avviso sarà l’Italia intera, che rallenterà in toto. Se si rispettano i limiti e si fanno rispettare che necessità c’è di abbassarli? tanto non è che i controlli automaticamente o miracolosamente migliorano di qualità… tutt’altro! la situazione resta in stallo sia che vai a 130 che a 100. dice bene Ultimo, basta far rispettare gli attuali limiti che sono in linea con quelli Europei, anzi sono anche più bassi, e allora dato che siamo in Europa e ci sono anche in materia di traffico delle dispozizioni comunitarie, come la mette il ministro?
      controlliamo intanto tir e furgoni che se ne fregano altamente di rispettare i limiti, di agevolare i sorpassi, di non sorpassare in salita (e in presenza del divieto di sorpasso per loro) facciamo si che il traffico autostradale sia più snello dirottando il transito merci da Gomma a Rotaia (poi vedi che rivolta i sindacati dei camionisti!), cominciamo a eliminare il sistema tutto italiano e fregantino di imboscare gli autovelox, bensì cominciamo a metterli in bella mostra, allora si che il piedino lo si alza, cominciamo a fare come in America sulle High Patrol (ricordate i Chips?) coppie di motopula che se vai a duecento ri seguono e ti dicono la patente la teniamo noi per un paio d’anni. così si puo’ reprimere il comportamento scriteriato di alcuni.
      abbassando i limiti il risultato secondo me sarà:
      1) velocità bassa che snerva e induce ad accellerare con conseguente multone se ti pizzicano
      2)lunghi tratti a bassa velocità possono causare calo di attenzione e concentrazione e causare incidenti
      3)un’Italia al rallentatore avrà ripercussioni su tutto il sistema economico, tranne per le casse statali atte a riscuotere le multe.
      a voi la morale. PS Mago ma non c’è nessuno che rappresenti i motociclisti?

    • #83655
      PAOLO007
      Membro

      autovelox…:blea: ….rotatorie…:blea:…

    • #83657
      WHALE
      Membro

    • #83659
      Tenente
      Membro
    • #83662
      bibendum
      Membro

      Tenente la tua affermazione sui sindacati mi sta molto urtando,

      potresti evitare di entrare in discorsi e accuse gratuite?

    • #83663
      Gunny
      Partecipante

      Mi dispiace Bibe ma concordo in pieno su quello che dice Tenete, non nascondiamoci dietro un dito NOI non siamo tutelati da nessuno ripeto nessuno e la FMI che dovrebbe far qualche cosa, fa finta di niente, pero’ come chiede i soldi dei tesseramenti, oltre a lei chi abbiamo? guarda invece i Taxinari, i caminiosti, etc. etc. se per te va bene cosi, fai pure ma a me la storia comincia a farmi rodere e un bel po’.
      Essere criminalizzato per un pugno di stronzi che la sera va farsi i discoteca, si ammazza e Noi siamo i delinquenti, anche la storia di chi va’ a 200 km sulla strada a me’ a dato un po’ fastidio ma non per questo sto qui ad alzare la voce, cmq noi che dovermmo essere uniti ci stiamo scazzando tra di noi ivece di far qualcosa di piu’ costruttivo.un saluto Gianfranco :ok:

    • #83664
      BLADERUNNER
      Partecipante

      Gunny come sempre te l’ appoggio…:D :D :D

    • #83671
      Tenente
      Membro

      sarò sincero, mi spiace che bibendum si sia risentito sulle affermazioni fatte, in tutta onestà mi rendo conto che il tema è delicato perchè si tocca la politica e non tutti lapensiamo alla stessa maniera, voglio solo dire a bibendum che non c’è nulla e stranulla di personale verso chiccessia con quanto ho detto, è solo una linea di pensiero, certo puo’ urtare, ma non è rivolto verso alcun iscritto al forum o non. Nè tantomeno ce l’ho con quanti fanno il lavoro di camionista o taxista o comunque sta in strada con il furgone che, staccato il lavoro, sale sulle 2 ruote, è stata una riflessione (anche incazzosa) basata su quanto IO vedo sulle strade, (leggi il comportamento che ho descritto sopra), se nel ragionamento ho fatto di tutta un’erba un fascio me ne scuso, ma il problema spero che non divenga la mia affermazione, ma resti la mancata tutela della categoria dei motociclisti. Con questo spero di aver attenuato il tuo risentimento, bibendum, alla prossima ci facciamo un caffè insieme. stretta di mano

    • #83681
      bibendum
      Membro

      Sicuramente avremo modo di farci anche una birra insieme caro tenente, ne sarò ben felice :) ma su questa discussione i sindacati non centrano nulla, alcune categorie è vero hanno rotto i coglioni anche a me, ma è pur sempre gente che lavora (e quindi degna di rispetto) e ha usato estreme misure perchè anche loro sono arrivati all’esasperazione (e non mi riferisco alle ultime vicende dei taxi). La differenza tra noi e loro è che noi sulla strada ci svaghiamo e loro ci lavorano e sono due modi diametralmente opposti come linea di pensiero, ma su una cosa siamo in sintonia: la sicurezza.

      E’ di questo che vorrei parlare, non di atti intimidatori tipo blocchi stradali fatti dai camionisti di quanto hanno danneggiato altri e fatto incazzare taluni.

      Il ministro :blea: che per primo ha fatto quelle affermazioni è un coglione che con quelle parole istiga l’opinione pubblica per far accettare a tutti misure restrittive, ma noi dobbiamo incazzarci per come sono ridotte le strade.

      La FMI non ha niente a che vedere con i sindacati, non lo è per sua natura, come non lo è l’ACI. Non è che dobbiamo trovare un’organizzazione che ci tuteli dagli autovelox, dobbiamo allargare la linea di pensiero della sicurezza sulla strada e di quanto puo essere pericoloso (e dannoso) per noi e per gli altri (motociclisti e non) fare i pirla su due ruote, non correre sulle strade ma andare in pista a fare acrobazie e tutti in Italia siamo colpevoli di questa situazione, perchè tutti sulla strada (in moto e in macchina) apriamo il gas sperando che ci vada bene, ma lo pensiamo verso le multe non verso incidenti che potremmo provocare o rimanerci coinvolti … se prendo la multa non posso che rimproverare me stesso per aver passato un limite (se vuoi stupido) ma l’ho passato ed è colpa sola mia, quel limite c’è per un motivo … che non siamo soli sulla strada, che non solo gli altri sbagliano ma anhe noi possiamo sbagliare.

    • #83712
      Mago di ozz
      Partecipante

      ha detto caffe’ e non birra… aprirei un dibattito su questo…:D

    • #83715
      PAOLO007
      Membro

      caffè caffè… ha detto caffè!!!…. e poi dite che il genovese sarei IO…

      :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

    • #83716
      PAOLO007
      Membro

      Quanto al confronto di opinioni di cui sopra, ho notato che ci si lamentava di un sindacato in particolare e non della generalità delle rappresentanze, quindi un discorso mirato alla categoria dei camionisti.

      A prescindere che non farei il camionista perchè lo ritengo un mestiere …”crudele” in quanto a fatica e sacrificio, c’è da considerare che comunque il problema del comportamento sulla strada è puramente individuale e non generale.

      Ci sono camionisti da appendere al muro e quelli che rispettano i limiti (nel senso che li superano di poco). Ci sono motociclisti da sputargli alla Totti e altri da “testarli” alla Zidane” e altri da… niente, farseli amici. :)

      Quanto al mio punto di vista sui motociclisti, certo che se prendo una multa per exess di velocità mi do dello scemo e dello sfigato :bang: :@ ma è vero che su certi tratti, andare a 50 sembra di essere fermi e non tieni una marcia alta, andare a 70 sembra di andare a 50…

      Rallentare poi di fronte a un velox è proprio snervante. :blea:

      Di fronte a un velox con limite 50, la magior parte della gente passa a 30… si cacano tutti sotto! Ma vi pare?! Ma sono tutti rimbambiti?! Perchè non passare a 45 ad esempio?

      E se abbassano i limiti? Ancora peggio: come essere all’incrocio che non c’è, quindi il pericolo per rallentamento della velocità su tratto solitamente fluido e “spedito” … aumenta!

      In realtà, non credo sia per aumentare le contravvenzioni a che va a 55… ma a chi va ai 40 km/h oltre…. quindi a 81 anzichè 91 .

      Purtroppo, come dice Giuseppe, c’è chi sorpassa all’esterno curva, chi sorpassa a destra all’incrocio o agli attraversamenti pedonali…

      PURTROPPO, fanno pagare a tutti le colpe di alcuni. Il problema è qui!

      Forse dare lavoro a qualche agente in più per strada anzichè meccanizzare il sistema di monitoraggio…

      Offro una birra ambrata doppio malto! Chi offre di più? :)

    • #83718
      Tenente
      Membro

      Caro Paolo spero che sui sindacati avrai capito che non ne ho accusato uno ma ho fatto un discorso generale senza neanche nominare i comunisti. Per la birra declino sono astemio. per finire con i limiti.. Credo che i primi ad avere tanti limiti siano quelli che partoriscono certe aberrazioni.

    • #83726
      Tiger
      Membro

      Secondo me sarebbe doveroso applicare delle norme che siano prima di tutto rispettabili, non si poò obbligare un neopatentato ad andare in autostrada a 100 kmh perchè rischia di più che non a 130. Secondo me bisognerebbe innalzare i limiti del 30-40 percento e lasciare le multe come sono( ovvero il doppio del ragionevole).Se in autostrada il limite fosse dei 160 a pochi verrebbe in mente di risciare per andare a 180, lo stesso vale in citta, a Torino c’è una strada chiamata radiale dove se vai a 50 rischi davvero la pelle e di conseguenza tutti fanno gli 80 – 90, quando mettono il velox e come pagare un pedaggio obbligatorio.

      Questa e la mia opinione, andiamo avanti con i limiti di 30 anni fa ma con mezzi un tantino diversi, poi se vogliamo andare in giro, magari in moto, dobbiamo farci una ragione del fatto che un piccolo rischio c’è ma se si usa la testa è meno pericoloso che andare in giro in bicicletta ( Winno che con i ciclisti ha un rapporto che si può definire quasi un legame lo può confermare).

      Laps

    • #83738
      PAOLO007
      Membro

      Tenente, spero che tra le righe tu abbia capito che intendevo buttare tutto sulla birra, ma mi sei pure astemio! :blea:

      Quanto ai discorsi sui limiti, ho sentito il ministro anch’io fare il suo discorsetto acchiappa-voti. Quanto tragicamente ho anche sentito un giornalista di TG concludere il servizio dedicato con parole tipo “Fa bene allora il ministro a ridurre i limiti di velocità”. Ecco: qui siamo di fronte al punto. Viene data questo genere di informazione: guidare agli attuali limiti è pericoloso. Ma vi pare?!

      Cioè il problema della pericolosità OLTRE i limiti equivalente AI limiti.

      Assurdo… ignoranza totale.

      Addirittura un giornalista ha affermato che la patente a punti non è servita a nulla! Ma allora ai 18enni, perchè non dare solo 10 punti anziché 20? Faccio per dire… ma potrebbe essere un’idea. In fondo la statistica dice che l’età media degli incidenti gravi, considerate le cause che conosciamo, è tra i 20 – 25 anni. Sul sito del ministero dell’interno si possono avere info piu precise a riguardo.

      Non è abbassando i limiti che abbassi la velocità di un’idiota ubriaco e fatto, o semplicemente incosciente.

      Se una persona vuole correre, corre! La maggioranza dei giovani vuole correre, e questi corrono, vuoi per lo “sballo”, vuoi per l’emozione e la “sperimentazione” della velocità, tutti corrono.

      Abbiamo corso tutti e tutt’ora corriamo! Magari ora lo facciamo con consapevolezza e coscienza del pericolo, con prudenza.

      Certi idioti corrono senza sapere cos’hanno sotto le chiappe, non sanno quando è il momento di farlo, senza rischio e pericolo per nessuno al di fuori di loro stessi.

      E’ anche questione di educazione stradale, di maturità individuale ma qui non pretendo, è questione di non voler rientrare nella categoria dei centauri impazziti.

      ** Chissà se qualche circuito in più per gli appassionati e i curiosi possa dar sfogo e divertimento a quelli che altrimenti lo farebbero su strada. **

      Evviva le “case chiuse” per i corridori…. che si vadano a sfogare fuori dalle palle.

    • #83741
      Rufus
      Partecipante

      Bibe sono d’accordo con te sulla velocità di molti nostri “colleghi” motociclisti … è giusto rispettare le leggi che esistono ma non dimenticare che i motociclisti sono solo una minoranza sulle strade .. io sono sempre convinto che la prevenzione sia sempre meglio che la repressione e questo lo affermo non da motociclista ma da chi per motivi di lavoro è sempre in giro in macchina, dove i problemi causati dal we diventano delle repressioni bestiali durante la settimana .. in verità mi viene veramente difficile rispettare un limite di 130 kmh o anche meno in autostrade larghe e sicure, poi sono io il primo a rallentare se il traffico diventa tale da non permettere velocità elevate… Per concludere non ha senso mettere limiti sempre più restrittivi e sfornare modelli d’auto sempre più sicuri e potenti ….

      Per quanto riguarda le associazioni di categoria ……… non dobbiamo criticare gli altri per una cosa che NOI motociclisti non riusciamo a far diventare forte!!

    • #83742
      desty
      Membro

      Servizio interessante sul tema sul numero di due ruote. Ritengo che le leggi vadarispettate, poi si può far di tutto, il legale, per farle cambiare.

    • #83743
      PAOLO007
      Membro

      Auto e strade piu sicure

      ma piloti piu deficenti….

      Il nocciolo della questione è tutta qua!

      Esame della patente….vabbè, la teoria è importante e ci vuole.

      Esame di guida, fatto in citta, tra qualche incrocio, attraversamento pedonale e diritto di precedenza, svolta si o svolta no? ecc…

      Appena patentati, cosa ne sappiamo del guidare?

      Ho fatto certi testa coda, io….

    • #83746
      Tenente
      Membro

      Per la birra, ci metto la gazzosa, anche se mi costerà un pò di più… Dunque oggi sono tornato da un migliaio di km di ferragosto, avrei voluto un bazuka! Io ho rispettato limiti e persone gli altri hanno guidato come squilibrati e disgraziati. Ho goduto tanto quando 5 imbecilli mi hanno sorpassato come missili con una alfa su curva limite di 70, doppia striscia, paletta dietro la curva e autovelox. Goduria. se si guida con il piede o il polso pesante questo succede, se ci sono i controlli, e allora non c’è bisogno di abbassare i limiti. Poi per le autoscuole, sarebbero da chiuderne la metà, non insegnano nulla e allora ci troviamo sulla strada patentati che ignorano tutto, dal rispetto della segnaletica al rispetto x chi osserva le regole

    • #83752
      PAOLO007
      Membro

      Bravo tenente, le autoscuole non insegnano abbastanza sulla prudenza e sulla prevenzione dai rischi, nemmeno a livello di corsi supplementari per la sicurezza nelle strade.

      FACCIAMO UNA PROPOSTA NET AL GOVERNO

      10 PUNTI AI NEOPATENTATI

      15 COL CORSO DI GUIDA QUASI SICURA

      20 AD UNA CERTA ETA’

      EVVIVA I MOTOCICLISTI

      EVVIVA I NET RAIDERS

      EVVIV….

      (mi hanno messo la camicia di forza….Hey, ma dove mi state portando????) :(

    • #83755
      Tenente
      Membro

      manda una cartolina quando ti cambiano la camicia..:) piuttosto innalzerei a 70 i limiti cittadini e limitrofi, e a 50 gli assurdi vecchi trenta all’ora, poi propongo alle base automobilistiche di schermare le auto per evitare l’uso dei cellulari e di verificare l’idoneità del guidatore ogni tre anni, come si fa per la revisione del mezzo. Lo dico perché mi fa inc…zare trovare vecchi rinc..iti che stanno in strada e sono un pericolo reale, non sai mai xché ha messo la freccia e non gira prima di due km, o perché sta attaccato ai freni fino alla morte etc. Metterei la legge della cilindrata e velocità in base all’età, x auto e moto, e un corso speciale x donne che si sa hanno tante qualità ma sulla strada non ci devono andare, causa malattie e incidenti Hehehe . Insegnamo a queste che la freccia non punge nessuno, che lo specchio non prevede l’uso del rimmel, lo sportello si apre con attenzione, altrimenti te lo portano via, che fermarsi in pieno rettilineo causa un contatto ravvicinato col posteriore, la precedenza è come la gnocca, va data! E che cavolo quando ce vo ce vo

    • #83758
      Lunzo
      Membro

      Tornato dalle ferie leggo questo postazzo…piccola precisazione, fino a 10 km/h oltre il limite se si viene beccati c’è solo la multa, niente detrazione dei punti, da 10 a 40 partono 2 punti, oltre 40 ne partono 10. Per farla breve io personalmente cerco sempre di mettere sul mio tachimetro una velocità non oltre 10km/h superiore al limite in modo da incappare eventualmente nella sanzione meno dolorosa.

    • #83760
      PAOLO007
      Membro

      e io invece cerco di sorpassarwe a tutto gas la macchina che sta passando di fronte al velox :D

      scherzo…

Visualizzazione 34 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.