Fuori nevica, è tutto bianco e la moto sembra un lontano ricordo, anche se l’ho presa solo 7 giorni fa.
In questi momenti mi vengono dei pensieri, stimolati anche dalla visione di tante foto fatte durante i nostri numerosi viaggi.
Stamattina ho visto un articolo sulle isole Skellig (IRL) sul giornale del Touring Club, di cui sono socio. Ho potuto vedere cosa ci siamo persi per non averle potute visitare durante la nostra vacanza del 2008 in Irlanda a causa del mare mosso.
Da lì è stato facile ripensare a tutti i bei posti visitati, la gente incontrata, i compagni di viaggio, i colori, i paesaggi.
Poi cambio cartella di foto e mi trovo davanti i panorami della Norvegia del 2011 durante il viaggio a Caponord; posti diversi, sensazioni uguali: tanta nostalgia di certi momenti che sembrano lontani anni luce.
E così via, mi rivedo le meravigliose Highlands scozzesi, le coste polacche che si affacciano sul mar Baltico, le bellezze di Praga o l’oceano visto da Capo Fisterra in Spagna, oppure ancora la costa croata e il suo bel mare blu, e ancora le bellezze nascoste della Slovacchia o quelle conosciutissime della Francia, dell’Austria, della Germania e della Slovenija.

Dopo un pò vado in confusione, e mi viene da ridere pensando a quanto siamo fortunati a poter fare turismo in moto, a poter mangiare così avidamente con gli occhi i più bei posti che ci viene in mente di voler vedere. La moto è limitata solo dalla fantasia di chi la guida: il mondo è ai tuoi piedi, poi sta a te decidere, certo che la moto ti ci porterà sempre felice e senza protestare.

Il 2012 per noi è l’undicesimo anno di turismo in moto in coppia: il mio primo viaggio serio in moto fu in Valtellina nel 2000 con un amico, io a bordo della mia XL 600 RM e lui con una BMW F650 prima serie e secondo restyling, mentre il primo viaggio in coppia lo facemmo nel 2002, l’anno dopo il nostro matrimonio, in Croazia, con una capatina in Montenegro.
Da allora non ci siamo più fermati e non c’è stata più una che una vacanza estiva che non sia stata fatta in moto.

Che peccato per chi non è mototurista, non sa cosa si perde!!


0 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.