Correva l’inverno 2001 quando nella mia mente si prospettava l’idea di questo viaggio verso una delle zone del nord europa più sognate. La Scozia. Bastano pochi giorni di annuncio sul sito netraiders alla ricerca di compagni di viaggio disposti a tutto e il gruppo era già carico!

Al mio seguito e a quello della mia fida Honda Varadero si uniscono degli elementi formidabili: Gigi (Transalp), Harneck e Manarì (Transalp) e Frenze (Transalp).

Partenza il 3 Agosto 2002, per un pretour tra le alpi di riscaldamento (circa 1.000 Km), poi riunito il gruppo via verso nord, per rientrare a casa il 24 Agosto 2002 dopo 7.000Km di viaggio e di fantastiche avventure.

3-4 Agosto 2002

P

arto (Km 17.390) verso le ore 13.30 in direzione LA Thuille, per raggiungere Gigi, compagno d’avventura. Il programma mi farà restare fino al 4 sera a casa di Gigi giusto per capire che sono in ferie. Bergamo-La Thuille via A4, con Vinc che mi accompagna e ci accompagnerà per i primi 3 giorni. Arrivo ore 17 circa. Pieno di benza e poi via verso la Gigi House. Cena artigianale a base di formaggio fuso e patate, nonchè bagno in piscina… certe comodità meglio sfruttarle tutte visto quello che ci aspetterà… Nel gruppo anche Lu,Rufus, Vinc e Chiara che hanno deciso di farci compagnia per i primi 3 giorni. Tempo bello.

Benzina: 17.78 Litri (19.01€)

Km: 17.653

5 Agosto 2002

Si inizia a fare sul serio. Io, Gigi e Vinc, che resterà con noi per un paio di giorni partiamo verso La svizzera. La-Thuille, Piccolo S.Bernardo, Albertville (Francia), svalichiamo in svizzera, Brinz, per finire verso Domodossola a Codro in un campeggio situato talmente in alto che a un certo punto pareva di essere già sulle vette Scozzesi… Pranzo a base di baghette, e noiosissima traversata della svizzera, dove più rotonde di quelle incontrate non potevano fisicamente starci! Il tempo rimane bello, al massimo coperto. Un primo allarme viene dal Vara, che accusa tracce d’olio che trasudano dal tappo.. Ma forse è ancora sporca dal mega tagliandone fatto prima della partenza… vedremo… E’ sera, si montano le tende e parte la prima sorpresa: Il detersivo dei piatti ha semi allagato una laterale!!! Che schifo… tutto quello che lavo fa schiuma!!!

Nessun problema, siamo abituati a peggio, ne approfitto per collaudare il compressore gonfia-materassino 12Volt  una bomba, ma fa un casino infernale! Praticamente attira mezzo campeggio ad ammirare il giocattolo, ma mi evita 10 minuti di pedalate sulla pompa. Per concludere la giornata, la notte piove…

Benzina: 11.38Litri (12.40€)

Km: 18.015

6 Agosto 200

Ci alziamo di buon ora, smontiamo il campo e partiamo verso le 11 in direzione Livigno. Lago Maggiore, Locarno, Bellinzona, S. Bernardino, Passo Forcola e Livigno. Pranzo da un McDonald Svizzero!!! Per mangiare occorre un conto in banca bello pieno, qui un menù costa almeno il doppio rispetto all’Italia! Imprevisto della giornata, il CN di Vinc accusa stanchezza alla frizione, e ci costringe ad un stop and go risolutivo. Nel frattempo il trasudamento di olio del vara sembra sparire, ma novità sensazionale, la suola dello stivale di GIGI si stacca!!! Non male per uno che deve arrivare fino in Scozia. Arriviamo a Livigno verso le ore 19.30, piantiamo la tenda nell’unico campeggio che esiste, e via verso una cena locale!! Il tempo generalmente coperto ci regala qualche scroscio e una temperatura che scende fino ai 10 gradi e sul Bernina ci attendeva un bel freddo preparatorio.

Benza: 15,88 Litri (22,90 €) + 19.80Litri (12,90€ a livigno)

Km: 18.318

7 Agosto 2002

Vinc ci saluta, rimaniamo solo io e Gigi, domani incontreremo per strada Harneck e Frenze per la grande partenza col gruppo al completo!!! Ci alziamo, spesa generale a Livigno di quello che ci manca. Grasa per gli stivali, Colla per gli stivali di Gigi. Alle 12 partiamo, Gigi con del nastro americano sugli stivali, ed entrambi con abbigliamento invernale, qui ci sono 9 gradi!!! Acquistiamo il bollino per le autostrade svizzere. Bernina, StMoritz, Jupiter Pass, Chur, Zurigo, dove becchiamo un traffico allucinante e un diluvio in atto! Poi via verso Shaffausen, dove, entrando in germania in riserva totale procediamo a passo d’uomo aspettando con ansia un benzinaio che pareva non arrivare mai. Finalmente lo troviamo e ridiamo da bere alle moto. Verso Friburgo, campeggiamo in località Schlucsee (verso le 19), in uno spettacolare campeggio in piena foresta nera sulla riva del lago. Il tempo, quasi sempre coperto ci regale un po’ di sole nel campeggio, proprio l’occasione per lasciare gli stivali fuori dalla tenda e andare a mangiare.. ma durante la cena si mette a  diluviare… Innutile dire che Gigi proseguirà il viaggio con le scarpe di riserva! Approfittiamo delle lavatrici anche per fare un bucato che asciugherà nei prossimi giorni opportunamente legato alla maxia del Vara. Un grosso saluto all’amico Transalpista di Macerata che abbiamo incontrato per strada in Svizzera, bagnato fradicio con abbigliamento estivo e perso chissà dove non ritrovava più il campeggio, e tra le imprecazioni che sparava speriamo abbia trovato nuovamente il camping e tutta la sua roba!

Benza: 21,54 Litri (22,60€)

KM: 18.704

8 Agosto 2002

Si parte alle 12 circa verso nord spediti… Vicino a Strasburgo finalmente ci raggiungono Harneck e Manarì con Frenze, ed il gruppo è al completo!!! Ci facciamo trovare in un area di sosta mentre coi panni stesi ci accingiamo a farci un caffè. Frenze mi consegna il suo caricabatterie artigianale per le stilo AA da collegare alla batteria, semplicemente fenomenale, peccato che a carica avvenuta come segnale anzichè il

classico led c

i sia un denso fumo che esce dalla borsa da serbatoio… Il percorso di oggi: Friburgo, Strasburgo, Meltz, Lussemburgo, tutto via autostrada. Campeggiamo nei pressi di lussemburgo (ore 18.30), e incontriamo un personaggio unico. Tedesco, mimetica antennone da vhf e almeno un 10 metri di dipolo lineare, si lamentava che in Polonia lo sentivano male! Ovviamente a colloquio con frenze riesce a sintonizzarsi sulle frequenze dei nostri LPD. Pranzo in un baracchino appena fuori dal camping, a base di cibarie locali molto buone e birra e qui comincia i primi effetti intestinali! Tempo generalmente coperto

Benza: 15,47 Litri di 98 ottani (17€)

KM: 19.110

9 Agosto 2002

Smantelliamo il camping, e si parte verso il traghetto. Tutta via autostrada, Bruxelles, Bruge, Zeebrug. Durante un rifornimento in Belgio il vara decide che è l’ora di cadere da fermo… Inutile fermarlo dato il peso suo e dei bagagli, si adagia con il mio casco tra lui e l’asfalto!! Grazie alla Shoei per l’ottima quailità dei caschi, un po’

graffiato ma intatto. Il vara accusa la r

ottura della pedana anteriore sinistra! Una rapida occhiata e si sostituisce con quella del passeggero. Alle 16.30 l’imbarco. Bella la nave, anche se non mi dava sicurezza. Le moto ce le leghiamo da noi a dei ganci in terra con delle funi nuove e strapulite! Praticamente accu

sato di troppa premura, per l’eventuale affondamento del traghetto, una settimana dopo il ritorno lo

stesso prenderà fuoco nel mezzo del mare del nord (l’avevo detto io che faceva rumori strani…). Tempo sempre coperto senza acqua. Molto bello il traghetto, cabina spaziale. Dopo una doccia fredda Gigi mi spiega come si faceva a far uscire l’acqua calda! Ma non potevano mettere le istruzioni? Ceniamo con zuppa inglese in nave molto buona ma io sono abituato alla polenta e non mi soddisfa un gran che…

Benza: 17,48 Litri (14,60€) + 16,85Litri (17,20€ + pedana)

Traversata Zeebruge-Hull: 195 Euro in cabina da 3 ( 1persona + 1 moto)

KM: 19.455

10 Agosto 2002

Lo sbarco e il primo impatto con la guida a sinistra! Sono strani gli Inglesi. Basta qualche chilometro per prenderci la mano ma non basta l’intero viaggio per non sbagliare agli incroci, quindi attenzione! Hull, York, Harrogate, Embsay, Treshfield,Kettlewell. Qui a Kettlewell troverete un benzarolo eccezionale!!! Ha tutto e sa tutto, oltre a essere stato a vedere una gara d’enduro in Val Seriana!! Vendeva guanti e stivali da moto usati e una cifra di roba inu

tile ma figosissima. Ci indica anche una bella strad

a per proseguire. Lasciato il paese ci buttiamo in una stradina sulla sinistra, Yockenthwaite, Hawes, Sedbergh, Gretna. Campeggiamo a Gretna, dove il campeggiatore ci accoglie con un “Hallo, My Italian Motorbikers Friends!! Where’s Ducati??” Gli facciamo capire che se avevamo sotto le chiappe una ducati non sare

mmo arrivati fino li e piantiamo le tende!. Ceniamo in campeggio fai da te, dopo la spesa ad un supermercato locale. Note: Durante il viaggio su una rampa d’uscita dell’autostrada il silenzio degli LPD viene interrotto da un frase… “Hei Ragazzi… un attimo aspettatemi mi sono ribaltato” E’ Frenze! Cazzarola, ribaltato durante l’inversione… Harneck spacca il rinvio del contachilometri e Gigi accusa strani slittamenti della frizione già da ieri… stiamo a vedere… speriamo si sia solo scaldata. Tempo coperto, niente acqua. Oggi l’entrata ufficiale in scozia!!!

Benza: 15,44 Litri (12,02£)

KM: 19.776

11 Agosto 2002

Acqua… solo acqua per tutto il viaggio… Gretna, Dumfries, Balmacellan (via 712), Carsphairn (via 713), Dalmellington, Straiton, Maybole, Dunere, Balloch, via costa, Killeran. Pernottamento al Black Bull Hotel, in B&B a 20£. Veramente bello sia l’Hotel che il paese, da vedere! L’acqua è stata insistente e ci ha messo alla prova, primi problemi di impermeabilità del Dryline (D

AI

NESE ci sono dei problemi!!! almeno nei nostri pantaloni). Ceniamo in un pub della zona, e gustiamo una spettacolare GUINNESS. Qui incontriamo una coppia di olandesi con 2 moto che ci raccontano tante cose, loro sono 20 anni che vengono qui in Scozia!

Benza: 11,86 Litri (9£) + 15,56 Litri (11,50£)

KM: 20.086

 

12 Agosto 2002

Sveglia e colazione abbondante nonchè fenomenale! Occhiata alla frizione di giri, il problema risiedeva nella mal regolazione della leva, era troppo tirata, ecco perchè slittava da circa 2.500 Km… Alle 9.30 siamo già in marcia: Stirling, Callander, Lochearnhead, svoltiamo a sinistra verso auchlyne per risvoltare nuovamente verso Stronmilcha (via 82 e 85). Da qui scendi

a

mo fino a Tibertich, in fine via 85 fino a Fort William dove troveremo un campeggio per la notte. Lungo il tragitto finalmente incontriamo Leonardo, che con la mia mitica ex transalp (mi emoziono ancora a pensarci) girovagava da quelle parti!!! Note particolari… Lungo una Single Track Road, l’incontro con una micra lanciata a piena velocità mi costringe a decide tra una mia brusca frenata o utilizzare il praticello a bordo strada come passing place. Scelgo la seconda, meglio non rischiare con frenate improvvise… Ma il  prato è scivolosissimo… Freno, mi sposto, entro nel prato, cerco di rallentare, mi fermo e oramai con i piedi interra il vara inizia a scivolarmi da sotto le chiappe come fossi sulla neve… e via che lo appoggio nuovamente a destra. Ovviamente senza il minimo danno, paracarene soldi ben spesi!!! :-). Il tempo ci accompagna, bello la mattina, si annuvola e un poco di pioggia segna l’arrivo al campeggio.

Benza: 19,10 Litri (14,50 £)

KM: 20.424

13 Agosto 2002

Risveglio col sole! Si parte verso nord. Da qui le strade e il panorama diventano divini! Fort William, Spean Bridge, Munerigie, Kyle of lochalsm, Plockton, Achintee, Ardarroch, Shieldaig, Kinlowewe, Gairloch. Campeggiamo in riva all’oceano, in un campeggio spettacolare (a Gairloch ce ne sono 2, andate in quelle più lontano!!!). Escursione fino al faro d

i Rubareight, 16 Km massacranti di up an

d down continui ma che vi consiglio vivamente. Qui a Gairloch c’è un invasione di midges bestiale. Terribili moscerini di 2mm di lunghezza che mordono peggio delle zanzare. Inutile scapparci, ti massacrano. Unica soluzione continuare a muoversi o scafandrarsi per bene. Lungo questo percorso becchiamo i primi mufloni pelosi, uno

s

pettacolo vederli. La strada è una cosa inspiegabile, salti, curve e controcurve, pecore in mezzo alla strada che sembrano aspettarti apposta! Per la cena decidiamo il fai da te in campeggio, e ci troviamo a cucinare sotto un vento assurdo e una pioggia torrenziale che dura circa 2 minuti. Da segnalare il pranzo fatto a Shieldaig, in un locale in riva al lungomare a ba

se di pesce… Almeno mezzo

chilo di salmone!

Benza: 11,55 Litri (9£)

KM: 20.711

 

14 Agosto 2002

Giornata splendida, sole tutto il giorno tranne una piccola innaffiata serale. Si parte: Laide, Auchindrean, Ullapool, Elphin, Lochassynt, Stoer, Drumberg, Unapool, Scurie, Droman. Pranziamo in spiaggia al sacco lungo il percorso, e ceniamo a un fish & chips molto caratteristico al porto. La sera campeggere

mo in riva all’oceano in campeggio libero. Iniziano le

prime avventure nella sabbia, con frenze che s’insabbia per ben 2 volte per fare 10 metri! Harneck sfodera le sue capacità enduristiche e lasciando il retrotreno in una buca affronta la sabbia come fosse asfalto. Gigi botta di culo resta in piedi.. mentre il Vara rimane qualche metro lontano manco prova l’esperienza.

Benza: 13,47Litri (10,90 £)  + 12,2 Litri (10,48£)

KM: 20.970

15 Agosto 2002

Alle 6 ci svegliamo, un vento impressionante piegava le nostre tende! Comincia a diluviare, ma dura pochissimi minuti, poi la calma e ancora il vento. Partiamo di fretta, e ci fermeremo lungo la strada per la colazione. Gigi cappotta sulla sabbia in un volo celstiale… Lax Ford Bridge, Lairg, Aithaharra, Allnabad, Hope, Durne

ss. Qui a durness ci fermiamo ad ammirare una delle più belle spiagge della Scozia, siamo oramai sulla costa nord. Ripartiamo per Tangue,  Thurso, John o’Groats, Skirza. Pernottamento in un B&B… pratica

mente in un caravan mezzo abbandonato. Ceniamo in un pub, e dopo cena mi sparo da solo 80 Km verso dunnet head, il punto più a nord della terraferma. Arrivo ormai quasi col buoio con lepri e altri animali che mi attraversano la strada(N 58° 40′ 14″ – W 3° 22′ 34”). Segnalamo subito il tentativo di suicidio di Frenze. Strada, pecore… molte pecore, frenze passa a circa 50 cm da una pecora e decide di suonare!!! La pecora schizza verso la sua ruota anteriore per poi inchiodare e spostare la testa che sarà passata a non più di 5mm.. dalla forcella della TA di frenze!

Benza: 10,14 Litri (8£) + 13,11 Litri (11£)

KM: 21.414

Martedì 16 Agosto

2002

Ci alziamo e subito abbondante colazione… Pagato il conto alla vecchia risaliamo in moto per partire verso sud. Skirza – Wick – Kirkton – Miue – Lairg (attraverso la strada delle falls of Shin). Qui assistiamo alla risalita dei salmoni, uno spettacolo e una semiparalisi di Harneck intento a cogliere l’attimo giusto per un scatto d’aut

ore. Tappa per l’acquisto di gadget inutili. Si prose

gue poi per Bomar Bridge – Fearn lodge – Evanton – Duncason – Fortrose. Qui campeggiamo in riva al fiordo, nei pressi di alcuni campi da golf in mezzo alla strada!!! Il campeggio è abbastanza adventure, praticamente come campeggiare in tangenziale, ma siamo in Scozia! La sera ceniamo in un hotel vicino, ovviamente haddoc

k e guinnes. Per tutta la giornata il tempo ci ha assistito

, sole o nuvolo, ma sempre asciutto!! Peccato per la strada, veramente noiosa e senza paesaggi particolarmente attraenti.

Benza: 18,38 Litri (14.50£)

KM: 21.654

 

17 Agosto 2002

Si riparte da Fortrose vero Cromarty, per vedere i famosi delfini, ma oltre a una orrenda zona interportuale non avvistiamo altro. Ripartiamo quindi per la nostra strada: Finden mins – Beauty – Inverness. Tappa con visita alla cittadina e spuntino da Big Burgher. Merita una fermata qui si apprezza l’atmosfera verament

e scottish! Ripartiamo verso il lago d

i lochness che percorreremo in senso anti orario: Fort Augustus – Inverfraigaig – Doers (via costa) – Far – Corrievorrie – Carrbridge – Grantown. Campeggiamo in quest’ultima cittadina in un campeggio veramente bello. Ceniamo a base di take away by local fish and chips. Il campeggio merita veramente, abbiamo pure i conigli a farci compagnia vicino alle tede. Sole caldo e molto vento ci hanno accompagnato e ancora una volta asciutti abbiamo raggiunto la meta.

Benza: 12,17 Litri (9£)

KM: 21.906

18 Agosto 2002

Grantown – Sana – Ferness – Nair (via 939 e 910) – Forres – Rafford – Dallas – Upper Knockando – Maypark – Drumio – Fodderletter – Milton – Shenval – Dufftown – Cabrach – Rhynie – Mossat – Aberdeen (via 944) – Stoneheaven (via A92). Campeggieremo dentro un motorhome niente male! Caminetto finto e cucinino utilizzabile

per una cena a base di spaghetti!!! Durante il percorso ci fermiamo alle distillerie Glenlivet dove dopo una visita guidata ci fermeremo a pranzo e ad attendere che frenze smaltisca i 3 bicchieri di wisky ingurgitati. Acqua al mattino per un paio d’ore e nuvolo per il resto del viaggio. Gigi ci regala una sua caduta da fermo, nel ripartire gli si spegne la moto il resto immaginatelo.

Benza: 14,89 Litri (11£) + 12,98 Litri (9,60£)

KM: 22.205

19-20 Agosto 2002

La giornata di oggi deve essere ricordata per la spettacolare strada!!! Piena di up and down, curve e controcurve, veramente  una manna per ogni motociclista!!! Inoltre lungo la strada si arriva a un fantastico posto dove vendono abbigliamento di lana e simili veramente fornito ed economico.. E’ in prossimità di una zona sciistica. Facciamo colazione fai da te all’inglese, e poi via in sella. Lochton – Bridge of feugh (via 957) – Whitestone – Aboyne(via 976)) – Ballater – Eastern Balm

oral – poi via 93 (e qui inizia il divertimento… perth ed edinbu

rgo. Campeggiamo in un campeggio tutt’altro che economico nella periferia di edinburgo, e dedicheremo l’intera giornata del 20 agosto alla visita della città. Sole e caldo.

Benza: 15,22Litri (11,40£)

KM: 22.47

6

 

21 Agosto 2002

Si riparte abbandonando la Scozia. Stirling (visita al monumento di william wallas) – beattock – stobo – incrocio con la 72 per prendere verso melrose – jedburgh – strada 6357 fino a saughtree per entrare nel parco – kielder. Campeggiamo nel secondo

camping che si incontra nel parco e che consiglio vivamente. sulla riva di una riserva di pesca spettacolare. dormiamo in un letto vero in un cottage condiviso con cucina e tutti i comfort. Sole/nuvolo

Benza: 1

5,40 Litri (12£) – KM: 22.841

22 Agosto 2002

Ripartiamo verso il traghetto seguendo la strada più breve (autostrada).

York – Hull. Tappa veloce a York, cittadina da vedere. Sole e nuvole per tutto il viaggio. Rifacciamo tappa al baracchino che ha segnato il nostro arrivo in Inghilterra per pranzare. Arriviamo a Hull biglietti e imbarco quasi

immediato verso il continente…

Benza: 18,52 Litri (13,50£)

KM: 23.143

 

23 Agosto 2002

Appena sbarcati ci mettiamo in marcia verso sud seguendo le autostrade, per arrivare fino a Friburgo e campeggiare in un camping 5 stelle per la notte. Ceniamo in un ristorante semi italiano… pizza (orrenda) e birra. Da segnalare tentativo di tamponamento di frenze verso Gigi… e disguido tecnico che ci fa perdere prima di arrivare a Bruxelles.

Benza: 9,79 Litri (10€) + 7,01Litri (7,50 €) + 23,35 Litri (19,50€) + 17,43Litri (19€)

KM: 23.812

24 Agosto 2002

Il rientro. Sempre autostrada: Basilea – Zurigo – Chur – St.Moritz – Bernina – Edolo e di nuovo a casa…

Benza: 12,35 Litri (13,51€) + 9 Litri (9,50€)

Km all’arrivo: 24.370

Il viaggio è finito, e anche questa esperienza verrà ricordata per il resto dei giorni…

Ecco l’elenco di tutto quello che mi ero portato dietro di vitalesperando possa essere utile a chi debba affrontare un viaggio in moto:

 

Carta igenica

CottonFioc

Dentifricio e spazzolino

Deodorante

Fazzoletti carta o simili

Shampo doccia

Batterie stilo ricaricabili

Caricabatterie 12volt e 220

Carica GSM 12 volt

Cellulare

LPD

Macchina fotografica

Presa riduzione

GPS

Trasformatore 12 volt

Carte credito e bancomat

Libretto mutua

Carta identità patente

Cartine stradali

Copia documenti

Diario e penna

Dizionario

Documenti moto

Guida turistica

Modello E111

Pronto soccorso

Compressore elettrico

Kit elettrico emergenza fusibili, filo, nastro tester…

Ripara gomme tubless e FAST

Corda

Tanica pieghevole

Doppie chiavi moto

Bottiglia H2O

Olio motore

Cinghie elastiche

Coltellino

Filo di ferro

grasso per catena

Lucchetto bloccadisco

Marsupio

Nastro americano

Piastra ferro per cavalletto

Mantella impermeabile

Materassino + cuscino

Torcia

Pelle daino

Spago

Sacchetti

Sacco a pelo

Tenda

Bandana

Calze di lana

Calzini

Costume

Felpa

Guanti estivi e invernali

Jeans

Magliette

Micropile

Boxer

Occhiali da sole

Pantaloncini

Tuta pesante x la notte

Salviettone

Salvietta piccola

Scarpe da tennis

Sottocasco

Tuta antipioggia

Cavi batteria

Gavetta

Fornellino a gas

Caffettiera

Caffè

Cappellino

Bandana per la testa

 


0 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.