L’incontro come da programma alle 9.30…


Harneck, Winno, Lu e Theo partono alla ricerca del Mottarone tanto elogiato ma mai visto. Probabilmente fino al lago maggiore una strada peggiore non poteva esserci, solo semafori e rotonde nonchè traffico!!! Lu resiste allo stress scaricandolo di tanto in tanto con la manetta del gas… Harneck serpeggia felice guardando il consumo istantaneo che lo rallegra… Winno oltre a ostiare come un dannato per i semafori sfodera i 15.000 giri del bicilindrico che arriva agli stop con una scia densa di odore di strino!!! In ultimo la mammuttona che oltre a derapare a causa dei profondi tasselli decide che da quelle parti ogni tanto si arriva lunghi, e farsi le rotonde contromano facendosi largo tra un gruppo di ciclisti in volata non è poi una cagata….


La foga ci porta un po’ lunghi in tutti i sensi.. e a quel punto una traghettata è l’unica cosa che può salvarci da altri 1000 semafori!!!


Arriviamo a Stresa, dove ci raggiunge Rufus con la sua guida “Macadammatica” e via verso il Mottarone!!! Peccato per la foschia perchè merita veramente!! Winno tenda di sfidare le leggi della fisica proiettandosi contro un alfa 75 ma all’ultimo grazie a un intraversamento degno del motomondiale scarta l’ostacolo e riparte impennando stando in equilibrio in piedi sulla griglia del maxia!!! Da vedere!!!!


0 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.