Dancer:


Edizione un po particolare la mia: ero accompagnato dalla morosa, guidavo (ogni tanto) una moto non mia e quando non guidavo facevo da zavorrino a Diabolik.


Partenza di venerdi pomeriggio in sella alla bellissima “BETA JONATHAN 350” con i due zainetti legati alle meno peggio al serbatoio e al manubrio.


Dopo 2 ore e mezza di autostrada (ci fermavamo molto spesso perchè Jonathan non dava scampo alla schiena) siamo arrivati da Giampa.


Accoglienza divina come solo da Giampa puoi ottenere.


Sabato mattina:


Dopo aver dato il mio zaino a macello e lo zaino di sara a sacks, ho fatto un cambio con diabolik cedondogli sara in cambio dei due sacchi a pelo.


Partenza!


Jonathan andava benissimo tra le curve della cisa, ma la gomma di macello un po meno: una foratura (probabilmente) precedente la stava appiattendo. Al gruppetto fermo si aggiunge anche Bierhoff che non perde occasione di far notare a tutti il kit di riparazione della touratech con pistola e bomboletto Co2. Due sparate e la gomma è abbastanza gonfia per portare macello s-zavorrato a casa di Giampa e sucessivamente dal gommista.


Ripartiti, tutto procede nel migliore dei modi: le strade sono ottime, il tempo anche. L’attenzione mia al paesaggio era minima per via dell’impegno che richiedeva Jonathan…ero una schiappa a guidarlo


Giunti al punto d’incontro col gruppo di testa, chiedo a sara il cambio: io divento zavorrino di diabolik e sara pilota del suo Jonathan.


Azzarola…a vederla guidare mi rendevo conto di quanto fossi una merdaccia


La vita da zavorrino è strana: non si sa che fare! Meno male che c’era Jonathan a ravvivare la situazione: di tanto in tanto si spegneva copme se mancasse benzina (una volta appena all’inizio di una galleria).


Dopo varie analisi da parte di carolo, pikkio, bierhoff e altri…Giampa se ne usci dicendo di far prendere aria al serbatoio: aperto il tappo, chiuso il tappo, girato la chiave e taaaaac…motore partito! Il responso: problemi di sfiato.


Vabbè…nulla di grave.


La giornata prosegue poi con una piccola caduta di sara da ferma senza conseguenza ne per lei ne per jonathan.


La serata al monastera è passata tranquilla per via delle rigide le regole: cena ore 19.30 e coprifuoco ore 23….tanto io me ne ero andato a letto prima


Nota leggermente negativa il rientro: io, macello e claudio abbiamo optato per saltare colonnata e svalicare le apuane, ma per un errore mio di “programmazione” del tom tom di claudio, abbiamo fatto il lungo mare fino a massa per poi prendere per l’abetone, saltando i passi che si volevano fare.


Mea culpa…tanto macello è buono e mi perdona


0 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.